Pagine

sabato 29 marzo 2008

MEDAGLIA DIRAC A MAIANI E ILIOPULOS

Due giorni fa si è svolta la cerimonia per l'assegnazione della medaglia Dirac al Centro Internazionale di Fisica Teorica Absus Salam (Trieste).
Ospite anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in visita a Trieste.

I vincitori sono i fisici Luciano Maiani, oggi presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche e fisico teorico dell’Università La Sapienza di Roma e John Iliopoulos, dell’Ecole Normale Supérieure di Parigi.

La Medaglia Dirac viene assegnata ogni anno dal 1985 da una giuria internazionale di fisici di alto livello, in onore del grande fisico Paul Adrien Maurice Dirac, uno dei fondadori della meccanica quantistica e autore di alcune delle idee più innovative della fisica del secolo scorso.

Quest’anno le motivazioni per la scelta di Maiani e Iliopoulos risalgono al “lavoro di ricerca sviluppato alla fine degli anni ’60 che aveva come obiettivo superare i limiti della teoria di Fermi sulle interazioni elettrodeboli”. I due ricercatori, allora non ancora trentenni, erano arrivati assieme a Sheldon Glashow (poi insignito del Premio Nobel) alla conclusione che i quark, le particelle che formano protoni e neutroni nel nucleo atomico, non dovevano essere tre, come allora si credeva, ma quattro.

“Riuscimmo a dare anche una stima della massa del quarto quark e a quali energie si sarebbe potuto trovare”, ricorda Maiani. “Nonostante l’esistenza di questo quark risolvesse molti problemi insoluti, la nostra teoria venne accolta allora con molta freddezza e scetticismo dalla comunità dei fisici”. Ma nel 1974 il quark, chiamato charm venne effettivamente trovato “proprio dove e come avevamo previsto”.

Qui trovate un articolo di approfondimento su Scienza/Esperienza
.

Nessun commento: