Pagine

giovedì 7 febbraio 2008

GLI ITALIANI E LA SCIENZA - APPUNTAMENTO A TORINO


Qual è il rapporto degli Italiani nei confronti della scienza? La gente vuole bene alla scienza e agli scienziati? Stando ai sondaggi che valutano il consenso sociale e la credibilità delle varie categorie professionali, gli scienziati sono in genere ai primi posti. Lo dicono ad esempio le indagini di Eurobarometro e i Science Indicators della National Science Foundation, oltre a ricerche condotte in italia.

Secondo l'Eurobarometro, ad esempio le tre categorie professionali più stimate sono i medici, gli scienziati e gli ingegneri, mentre agli ultimi posti troviamo i giornalisti, imprenditori e politici.

Tuttavia alcune riflessioni dobbiamo farle, ad esempio in quali settori di ricerca si dovrebbe investire di più secondo gli italiani? Come sono cambiati gli orientamenti dei cittadini sull’energia e sul clima? E di chi si fidano quando si tratta di questioni scientifiche?

Se ne parlerà Lunedì 18 febbraio 2008 a Torino (ore 17, Circolo dei Lettori a Palazzo Graneri della Roccia, Via Bogino 9, Torino) e in occasione della pubblicazione dell’Annuario Scienza e Società 2008, Observa – Science in Society e Compagnia di San Paolo

Introduzione
Massimiano Bucchi (Observa – Science in Society),

Interverranno:
Gabriele Beccaria (TuttoScienze e Tecnologia - La Stampa);
Aldo Fasolo (Università di Torino, vicedirettore L’Indice);
Enrico Predazzi (Presidente Associazione TopESOF);
Piero Gastaldo (Segretario Generale Compagnia di San Paolo).

Conclusioni
Andrea Bairati, Assessore Università e Ricerca Regione Piemonte.


L'incontro “Gli Italiani e la Scienza” propone dunque, in forma sistematica, i dati originali sugli atteggiamenti e le percezioni dei cittadini verso scienza e tecnologia raccolti nel corso del 2007 dall’Osservatorio Scienza e Società. Una fotografia dello stato dei rapporti tra cittadini e scienza inedita per il nostro Paese.

L’Osservatorio Scienza e Società è dal 2003 il primo monitoraggio permanente delle tendenze e degli orientamenti dell’opinione pubblica italiana nei confronti di ricerca e innovazione tecnologica. Promosso da Observa Science in Society con il sostegno della Compagnia di San Paolo, l’Osservatorio nasce con l’intento di offrire a policy makers, media, istituzioni di ricerca e cittadini una solida base conoscitiva, suscettibile di comparazione a livello internazionale e di aggiornamenti periodici, per favorire un dibattito informato e costruttivo sui temi del rapporto tra scienza e società.

Maggiori informazioni sul sito: www.observa.it

Nessun commento: