giovedì 7 aprile 2016

TRUFFE TELEFONICHE: COME RICONOSCERLE ED EVITARLE?

Le segnalazioni di truffe telefoniche nel nostro paese sono sempre di più, ma bastano pochi accorgimenti per riconoscerle ed evitarle. Ecco le regole da seguire.
Uomo arrabbiato al telefono - Shutterstock
.
Ultimamente gli italiani sono vessati dalla piaga delle truffe telefoniche: i dati riguardanti le segnalazioni parlano di una netta crescita di questa pratica che fa perdere ogni anni migliaia di euro dalle tasche dei consumatori, che si vedono arrivare a casa bollette per offerte mai sottoscritte. Oltre al caso di contratti o servizi attivati senza nessuna richiesta o approvazione da parte tua, la tecnica più utilizzata è quella di telefonare da un falso call center per impossessarsi i tuoi dati.

Insomma, le lamentele e le segnalazioni degli utenti hanno portato solo a vari richiami dell’Agcom, l’Autorità Garante delle Comunicazioni, ma non a una diminuzione del numero dei casi. Abbiamo quindi chiesto agli esperti di telefonia del comparatore online SuperMoney di darci consigli su come riconoscere e come evitare le truffe telefoniche.

RICONOSCERE LE TRUFFE TELEFONICHE 

Come dicevamo, la tecnica forse più utilizzata per le truffe telefoniche è quella di chiamare da un falso call center e spacciarsi per un’azienda che in realtà non si è. L’operatore del call center probabilmente ti proporrà offerte incredibili, variazioni del tuo piano tariffario molto convenienti oppure ti avviserà di problemi alla tua linea telefonica. Questo operatore, solitamente, si spaccia per un rappresentante di Fastweb, Infostrada, Vodafone, Telecom oppure Tiscali anche se più facilmente la telefonata arriva in realtà da un concorrente.
Se l’operatore che è al telefono con te parla molto velocemente, usando parole complicate e tecniche e cercando di spaventarti paventando l’intervento di penali e multe nel caso tu non accetti, allora sei probabilmente davanti a una truffa telefonica. Se, inoltre, evita di rispondere alle vostre domande cambiando discorso, allora puoi mettere giù senza problemi: in questi casi, di solito, gli operatori sono addestrati a ripetere sempre la stessa cosa. 

EVITARE LE TRUFFE TELEFONICHE  

Proprio perché spesso gli operatori dei finti call center cercano di evitare di rispondere a domande, ti consigliamo, se hai il sospetto di essere davanti a una truffa, di continuare a chiedere informazioni e chiarimenti, così da mettere in difficoltà chi è dall’altra parte e capire dalla sua reazione se ti trovi davanti a una telefonata vera o falsa. Un’altra regola d’oro riguarda i tuoi dati personali: nessuna compagnia telefonica puoi chiederteli durante una chiamata. Quindi non dare mai e poi mai i tuoi dati anagrafici, i tuoi numeri di fatturazione o i codici presenti sulle bollette nè tantomeno i dati dei tuoi conti o delle tue carte di credito
Se hai comunque il dubbio che la telefonata sia vera puoi sempre ascoltare quello che dice l’operatore, mettere giù e richiamare la tua compagnia telefonica per chiedere delucidazioni direttamente al loro centralino: sarai così sicuro di parlare con un vero operatore del tuo provider e non con un dipendente della concorrenza che cerca di comportarsi in maniera illegale.

I CASI DI TRUFFE TELEFONICHE IN ITALIA 

Come abbiamo detto, i dati sui numeri delle truffe telefoniche in Italia sono allarmanti: Federconsumatori parla di circa 400 truffe all’anno, soprattutto ai danni degli anziani. Il numero è, comunque, in crescita. Ti consigliamo quindi di essere prudente, di seguire i nostri consigli e di passare parola ai tuoi genitori o ai tuoi nonni.

Nessun commento: