giovedì 23 luglio 2015

NASCE SeTTEX: LA APP STATISTICA PER IL MONDO DELLA PALLAVOLO

SeTTEX è una app per tablet che permette di analizzare e prevedere il gioco del palleggiatore di una squadra di pallavolo attraverso analisi statistiche avanzate e algoritmi previsionali.

È stata sviluppata da Moxoff, spinoff del Politecnico di Milano, grazie alla collaborazione con le nazionali maschili di Italia e Slovenia e con importanti squadre di club, maschili e femminili. Pensata per allenatori, analisti e dirigenti, ma anche per tifosi e giocatori, permette di rilevare i dati di gioco del palleggiatore avversario, di avere statistiche di facile lettura e confronti in tempo reale tra il gioco atteso e ciò che realmente sta avvenendo in partita. 

Pallavolo - Shutterstock 


Sembra un videogioco, ma si basa su avanzati algoritmi di analisi statistica e su un software ad alte prestazioni che permette di fare analisi e previsioni in tempo reale anche su un tablet. SeTTEX (Second Touch Tactical Exploration) permette ad allenatori, analisti e giocatori di pallavolo di ottenere statistiche affidabili e informazioni in tempo reale sulle tattiche di gioco. 

SeTTEX è una app per tablet disponibile per sistemi Android e utilizzata dallo staff tecnico della Nazionale Maschile della Slovenia, allenata da Andrea Giani. Nasce in seguito alla sperimentazione condotta con la Nazionale Italiana Maschile di Pallavolo e alcuni importanti club come BluVolley Verona e AgilVolley Novara, grazie alla quale Moxoff ha sviluppato diversi strumenti innovativi per il mondo della pallavolo, mirati sia allo studio della tecnica individuale, sia all’analisi della tattica di gioco avversaria. 

SeTTEX permette di rilevare i dati di gioco del palleggiatore avversario, di avere statistiche di facile lettura e confronti in tempo reale tra il gioco atteso e ciò che realmente sta avvenendo in partita. Può essere usata prima di un incontro, per avere informazioni sintetiche relativamente allo storico delle partite giocate dai propri avversari e per filtrare i comportamenti rilevanti da studiare e comunicare ai propri giocatori. 

“Durante una partita deve essere immediato il feedback che si dà al giocatore, poche informazioni e molto precise. Secondo me, il risultato ottenuto con SeTTEX è una sintesi perfetta di quello che un allenatore vuole far vedere ai propri giocatori” dichiara Andrea Giani, coach della nazionale slovena e del BluVolley Verona. “Sono molto contento, così come tutto lo staff, di come il prodotto è stato sviluppato. Non è facile sviluppare un’idea e renderla pratica e utile così come è stato fatto, ma secondo me ci siamo riusciti, quindi dobbiamo fare i complimenti a tutti.” 

Gli fa eco Ottavio Crivaro, AD di Moxoff, "Come tutti gli sport, anche nella pallavolo sono e resteranno determinanti aspetti quali la tecnica e la motivazione dei giocatori, ma è ormai dimostrato che a parità di capacità prestative un fattore differenziante sia l'analisi dei dati. Un'analisi che sia affidabile e fatta con algoritmi in grado di estrarre le informazioni davvero rilevanti e nel momento più opportuno. Con SeTTEX siamo in grado di mettere nelle mani degli allenatori gli indicatori essenziali e con chiara rilevanza statistica, facendo sì che essi possano dedicare il loro tempo all'analisi di ciò che succede in campo e al dialogo coi giocatori." 

SeTTEX può essere consultata dallo staff tecnico durante la partita, contando anche sul supporto della funzione virtual coach: gli algoritmi alla base dell’applicazione segnalano quali siano gli scostamenti tra il comportamento atteso e quello effettivo del palleggiatore, ed evidenziano le scelte dominanti da parte della squadra avversaria. 

SeTTEX, inoltre, è anche un simulatore di scenari: consente di confrontare agevolmente differenti situazioni di gioco e fare previsioni sulle scelte più efficaci da fare a muro per contrastare il gioco avversario. 

“Il virtual coach ha fatto il suo debutto nella partita Turchia-Slovenia di European League con un suggerimento prezioso in un momento delicato dell'incontro. Ci ha fatto un enorme piacere perché ci abbiamo speso ore, idee, incontri, prove. Ne siamo orgogliosi e sappiamo che ci potrà dare un grande aiuto da qui in avanti” racconta Matteo De Cecco, vice allenatore. 

Il software è progettato per essere facilmente utilizzabile in panchina, anche nelle fasi più concitate di una partita ed è ottimizzato per poter fruire delle analisi in real-time. Si basa su un sistema di rilevazione touch: la parte grafica è stata curata per rispondere alle necessità dello staff tecnico e dei giocatori, riproducendo fedelmente ciò che succede in campo, come in un videogioco. L’inserimento dei dati si fa semplicemente tracciando su schermo i punti in cui viene toccata la palla nel campo degli avversari, senza alcuna valutazione di gioco. 

“L’applicazione si è mostrata molto intuitiva e immediata da usare, quindi è facile anche per un non tecnico studiare il palleggiatore avversario”, conclude Oscar Berti, preparatore atletico. “L’interfaccia è la cosa che più colpisce perché si devono digitare gli spostamenti della palla nel campo avversario ed è molto più semplice rispetto al sistema che si usava prima, per cui si dovevano dividere le diverse parti del campo con lettere e numeri.” 

Moxoff 

Moxoff è uno spin-off del Politecnico di Milano formato da ingegneri specializzati nello sviluppo e nell’applicazione di modelli e algoritmi matematici innovativi. È una giovane realtà, attiva dal 2010, che usa metodi numerici e statistici per simulare e ottimizzare processi e prodotti. Moxoff, dialogando costantemente con chi fa ricerca in ambito matematico e attuando un costante ed efficace trasferimento tecnologico e di knowhow, è in grado di realizzare soluzioni software affidabili e di fornire strumenti che concretamente permettano alle aziende di migliorare i loro prodotti, o rendere più efficienti i propri processi, o ridurre tempi e costi nel rischioso cammino verso l’innovazione.

Nessun commento: