lunedì 28 gennaio 2013

OLOCAUSTO: "HA FATTO ANCHE COSE BUONE"

In questi giorni si ha un gran parlare di persone che avevano poteri decisionali politici e che, a detta di alcuni, "hanno fatto anche cose buone", pur macchiandosi di terribili crimini verso l'umanità intera.

Senza entrare nel merito delle ingiustizie, proporremo ogni settimana, e per tutto il 2013, persone che, a nostro parere e senza grandi clamori o cariche politiche, hanno "fatto realmente cose buone" e che titoleremo con il tag "eroi".

Iniziamo con la poco conosciuta Irena Sendler, che salvò circa 2.500 bambini ebrei, facendoli uscire di nascosto dal ghetto di Varsavia, fornendo loro falsi documenti e trovando rifugio per loro in case al di fuori del ghetto. La sua storia meriterebbe un film. Per ora è una timida voce su Wikipedia.




Aggiornamento: abbiamo scoperto che il film esiste: irenasendlerfilm.com
qui la pagina twitter

3 commenti:

Marco ha detto...

Grazie per la segnalazione. Conoscevo la storia di Irena Sendler ma non sapevo che avessero girato un film-documentario sulla sua vita. Me lo procurerò.



Invece volevo segnalare che sul sito del Miur è presente una lodevole iniziativa dal titolo "Scuola e Shoah" nata a seguito dell'istituzione del "Giorno della Memoria"



Si legge: "Ricordare è un dovere morale prima ancora che istituzionale affinché gli errori del passato siano un monito per il presente ed il futuro. Informazioni e approfondimenti sul tragico evento che ha segnato la storia del ‘900"

Leo ha detto...

Segnalo quanto dichiarato dal Presidente Giorgio Napolitano per la giornata della memoria. Clicl sul link al Messaggero:
«Fascismo aberrante neonazismo riceverà dura risposta
In Italia e in rete paccottiglia ideologica»

Lucia ha detto...

L'autorevole opinione del
Washington Post