mercoledì 4 aprile 2012

MINUSCOLI: DALL'INSETTOMACHIA ALL'ENTOMOFILIA

L'antropologo Duccio Canestrini e l'animalista Giuseppina Ferrari conducono un ragionamento appassionato che, muovendo dall'odio, approda all'amore per gli insetti. Dall' "insettomachia" all'entomofilia. 
Questa conferenza spettacolo è stata ospitata anche dalla Accademia dei Fisiocritici di Siena, il 26 marzo 2012.



Testimonianze diverse (la filosofa Mary Midgley, il poeta scienziato Marcel Roland, il criminologo Robert Ressler) sono mescolate a esperienze personali e a riflessioni talvolta provocatorie: uccidere per conoscere è una caratteristica della scienza occidentale? E' necessario separare ragione e sentimento? E come mai la maggior parte degli entomologi è di sesso maschile?

Certo dal punto di vista dell'insetto essere ucciso da una sadica, da un bambino o da uno scienziato non fa nessuna differenza.
Come scrisse Isaac Bashevis Singer, premio Nobel per la letteratura nel 1978, "la crudeltà nei confronti degli animali è moralmente corrosiva, e porta ad analoghe brutalità nei confronti della gente". Insetti buoni da pensare, dunque. Minuscoli loro, ma la tematica è grande.

Le riprese dal vivo sono state girate il 29 maggio 2011, nel corso della rassegna scientifica "Discovery on film" del Museo civico di Rovereto. Musiche: Phenomena (dal film di Dario Argento), Clair de lune di Claude Debussy, Tara Shakti Mantra di Era & Oliver Shanti. Questo video dura quattro minuti e 20 secondi, la conferenza circa un'ora. 


Nessun commento: