Header Ads


Esplorando l'Audio 8D: vale la pena provarlo?



Nel vasto mondo della musica e dell'audio, c'è una tendenza emergente che da un paio d’anni sta catturando l'attenzione degli appassionati di ascolto: l'audio 8D. Questo fenomeno coinvolgente offre un'esperienza sonora tridimensionale che va oltre la semplice stereofonia. Cerchiamo di capire cosa significa veramente l'audio 8D, come si differenzia da altri formati come l'audio 3D e l'audio surround, e dove potete immergervi in questa avvincente dimensione musicale.

L'Audio 8D e la Sua Evoluzione

L'audio 8D rappresenta una tappa successiva nell'evoluzione dell'ascolto musicale, portando l'esperienza sonora a un livello completamente nuovo. La sua caratteristica distintiva è la capacità di creare un ambiente acustico tridimensionale che avvolge l'ascoltatore. Questo si ottiene manipolando digitalmente il suono, consentendo agli utenti di percepire la musica da diverse direzioni.

La tecnologia utilizzata è molto semplice e viene utilizzata da decenni nel mondo dell’audio: si tratta sostanzialmente di dosare il segnale stereo sui due canali, destro e sinistro, ossia un’operazione in sé estremamente semplice per chiunque abbia le conoscenze basi dell’audio analogico e digitale.

La differenza la fa il “dosaggio” di questo effetto, ovvero come viene suddiviso il suono dei due canali in fase di rielaborazione della traccia audio in questione.

In base a ciò e al tempismo con cui l’effetto viene dosato, si può ricreare questa illusione, capace però di far sentire l’ascoltatore come se si trovasse al centro della scena sonora.





Come si differenziano i formati 3D, 8D, 12D

Mentre l'audio 3D cerca di aggiungere profondità e spazialità al suono, l'audio 8D va oltre, offrendo un coinvolgimento più completo e avvolgente.Tuttavia, in entrambi i casi si tratta di una pura illusione, in quanto il segnale audio viene comunque diviso tra i soli due canali disponibili: destro e sinistro.

Anche il 12D e tutte le ulteriori varianti come 32D, xD ecc non sono altro che trovate comunicative basate sullo stesso principio che abbiamo descritto. Le variabili in gioco sono sempre le stesse, cui va aggiunta solo la fantasia del creatore della traccia nel giocare col brano, per poi mettere un numerino a piacimento accanto alla lettera D, cercando di catturare un po’ d’attenzione durante lo scrolling compulsivo degli utenti.

Differenze tra audio 8D e Surround

Al contrario, l'audio surround si basa su una suddivisione del segnale in più canali reali. Nei sistemi 5.1 e 7.1 infatti, la traccia audio viene creata in modo da supportare determinati “standard” (o protocolli) audio, in grado di riprodurre fino ad 8 segnali distinti, da inviare ad altrettante uscite fisiche sul dispositivo multimediale (sintolettore, home theater ecc). Il sistema di altoparlanti poi viene posizionato strategicamente per ottimizzare la resa di ciascun canale/altoparlante, creando così un effetto multidimensionale del suono.

Chiaramente per la migliore resa sonora occorrerà scegliere e predisporre con cura l’ambiente in cui posizionare il sistema di altoparlanti surround.

Clicca sul link per conoscere i migliori altoparlanti hi-fi in commercio.

Musica in 8D: Un'Esperienza Unica

La musica in 8D sfrutta appieno le potenzialità dell'audio 8D per offrire un'esperienza d'ascolto coinvolgente e immersiva. Artisti e produttori possono giocare con la posizione dei suoni nello spazio virtuale, creando effetti che sembrano provenire da tutte le direzioni. Questo aggiunge un nuovo strato di creatività alla produzione musicale, portando le tracce ad un livello superiore.

Che Cosa è la Musica in 8D?

La musica in 8D è un genere di esperienza sonora che porta l'ascoltatore in un viaggio sensoriale attraverso un paesaggio sonoro tridimensionale. Questa pratica coinvolge l'uso di tecniche avanzate di produzione audio che consentono di spostare i suoni da un lato all'altro, sopra e sotto, creando un'atmosfera avvolgente e coinvolgente.


Come abbiamo già detto però si tratta solo di un’illusione. Nonostante ciò bisogna ammettere che per alcuni generi ed alcune categorie di ascoltatori, questo trucco di magia offre un’esperienza abbastanza suggestiva. Ciò è particolarmente interessante per generi come la musica elettronica, la techno, ma anche i generi “rilassanti” come la musica strumentale, i brani col pianoforte, la musica etno e celtica, il tutto magari condito con un generoso riverbero, per amplificare ulteriormente il senso di relax o di “esperienza mistica” cui questo tipo di mercato sembra tendere.

In fondo il mercato delle esperienze è qualcosa di ormai collaudato, come dimostrano massicce campagne comunicative legate appunto più all’esperienza che al prodotto in sè.

Rimanendo in ambito audio, possiamo dire che un’espressione di questo modello comunicativo è sicuramente il mondo dell’ASMR, che sfrutta proprio il coinvolgimento sonoro dell’ascoltatore per offrire varie forme di intrattenimento basate appunto sull’ascolto di qualsiasi tipo di suono o rumore.

L’unico limite al mondo ASMR è costituito dalla fantasia di chi produce questo genere di contenuto, oltre che dal livello di gradimento dei relativi followers.





Dove Ascoltare Musica in 8D?

L'ascolto ottimale di musica in 8D richiede una riproduzione audio di alta qualità, che nella quotidianità si traduce nell’utilizzo di cuffie di buon livello. Infatti non ha molto senso ascoltare contenuti 8D mettendo semplicemente play sul proprio smartphone se non si hanno a disposizione cuffie con un buon isolamento, oltre ad una discreta dose di basse frequenze, che certamente enfatizzano l’esperienza di ascolto.

Molte piattaforme di streaming musicale ora offrono una selezione crescente di brani in questo formato ed alcune hanno proprio un canale dedicato a questo genere di contenuti.

Un Nuovo Orizzonte per l'Ascolto Musicale

In conclusione, l'audio 8D più che rivoluzionare il mondo della musica, ha ampliato lo spettro di opportunità creative per chi gestisce canali online e mira a catturare l’attenzione degli utenti. Se tutto ciò costituisca o no un merito lo rimandiamo al vostro giudizio. Sicuramente possiamo constatare come sia aumentata l’offerta di brani e tracce rielaborati per creare un maggiore coinvolgimento e (forse) un’emozione. Con la sua capacità di creare un paesaggio sonoro tridimensionale, la musica in 8D offre un'esperienza sicuramente particolare che va oltre i confini della stereofonia tradizionale. Sia che siate nuovi all'audio 8D o già appassionati, c'è un mondo di suoni tridimensionali da scoprire e apprezzare.

Nessun commento