sabato 20 marzo 2021

Fascette serracavo: caratteristiche, tipologie e applicazioni tipiche


Le fascette serracavo, a volte chiamate anche fascette da elettricista, sono sicuramente tra gli strumenti più famosi e utilizzati dalle persone in ambiti lavorativi. Il loro nome richiama le consuete operazioni che gli elettricisti svolgono per raggruppare dei cavi, ottenendo la massima sicurezza, e collocarli all'interno di un corrugato per materiale elettrico che alimenta un impianto elettrico. In realtà però le fascette per i cavi hanno un'infinità di applicazioni che riguardano sia settori specifici professionali, sia il fai da te di tutti i giorni.

L'utilizzo delle fascette è semplicissimo e il loro acquisto ha un prezzo contenuto, a fronte però di uso che risulta molto utile. Grazie a questi strumenti è infatti molto semplice portare a termine una lunga serie di operazioni in un tempo molto ristretto. Le fascette più classiche presentano un occhiello in cui si infila un'estremità della fascia e hanno una filettatura autobloccante che consente di stringerle fino al raggiungimento del grado desiderato. Le caratteristiche tecniche di questi articoli permettono quindi di disporre di numerosi vantaggi nell'uso.

Caratteristiche e vantaggi


Data la grande utilità di questi strumenti è molto importante scegliere solo prodotti di alta qualità, come ad esempio quelle di RS Components Italia che rappresenta un vero e proprio punto di riferimento nel settore delle apparecchiature elettriche ed elettroniche. Infatti le fascette di Rs Components Italia oltre ad essere apprezzabili per la loro qualità e affidabilità, presentano ottimi vantaggi legati anche al costo contenuto e alla possibilità di scegliere tra vari differenti modelli.

Le fascette di solito sono realizzate in nylon, un aspetto che consente di unire al prezzo ridotto anche una notevole resistenza del materiale. Possono poi avere anche colorazioni e lunghezze differenti, in modo da adattarsi nel migliore dei modi alle necessità degli utilizzatori. Se necessario è possibile scegliere anche i modelli in acciaio inox, in modo da disporre della massima resistenza e di una fascetta costruita anche per poter resistere anche alle temperature più elevate.

Invece per l'esposizione prolungata ai raggi solari vengono solitamente scelte le fascette di colore nero che contengono appositamente un additivo al carbonio. Esistono infatti delle fascette da elettricista adatte per ogni utilizzo e probabilmente questa realtà è alla base del grandissimo successo e dell'utilizzo comune di questo strumento.

La vendita di questi dispositivi molto richiesti avviene solitamente in blocco, in modo da permettere agli utilizzatori di disporre di molte fascette con un solo acquisto. Di solito, proprio per la loro notevole utilità, le persone preferiscono anche avere una scorta in casa di questi utilissimi strumenti.

Tipologie e applicazioni


Oltre a poter fissare i cavi di ogni genere, unendoli tra loro in sicurezza, le fascette vengono utilizzate in moltissimi ambiti tra loro differenti. Questi interessano ad esempio settori come:

  • Meccanica.
  • Comparto industriale.
  • Imballaggio.
  • Agricoltura.
  • Fai da te e bricolage.
  • Giardinaggio.
  • Messa in sicurezza di attrezzature sportive.

Questi sono soltanto alcuni esempi che permettono di capire come questi strumenti di fondamentale importanza non hanno praticamente confini nel loro utilizzo e possono sopperire a molte diverse necessità. Ovviamente non sono tutte uguali, in quanto esistono modelli differenti di fascette serracavo. Quello più comune, detto standard, prevede un fissaggio autobloccante di tipo usa e getta perché una volta chiuso non può essere riaperto.

Esistono però anche dei modelli riapribili, utili proprio in specifici interventi da elettricista poiché consentono di aggiungere nuovi cavi all'interno di alcuni "fasci" di fili. Vi sono poi delle fascette "a vite" che servono per tutti i casi in cui serve la massima pressione di bloccaggio. I modelli meno utilizzati ma non per questo meno utili sono poi invece quelli a innesto, quelli autoadesivi e a doppio bloccaggio.

Nessun commento: