sabato 27 marzo 2021

20 candeline per la "Festa della Matematica"



Grande successo anche per l’edizione numero 20 della “Festa della Matematica”, che si è svolta ieri, in remoto come da regola del decreto ministeriale. Un successo di partecipazione sia nell’ambito della gara vera e propria, sia per le conferenze del mattino. L’evento rientra nelle iniziative didattiche e culturali di MAT-TO (Matematica, Ambiente e Tecnologia – Torino), e si è svolto, come sede logistica, presso il Sermig “Arsenale della Pace” con sede a Torino, e ha visto la proiezione, sia in diretta che in differita, di tre conferenze sui temi della matematica, della didattica e della solidarietà con la presenza di 700 spettatori in tutta Italia.  Un evento che attira l'attenzione di divulgatori ed esperti in giornalismo scientifico

È la seconda edizione della Festa della Matematica associata a MAT-TO  (con eventi associati alle gare vere e proprie), mentre l’evento tradizionale con le sole gare matematiche si svolge dal 2002. I vincitori dell’edizione 2021 Alla gara, che si è svolta nel primo pomeriggio, e che ha visto confrontarsi centinaia di studenti di scuole medie superiori tra numeri, equazioni e formule, hanno partecipato 58 squadre per quella detta “del pubblico”  (studenti e appassionati iscritti da tutta Italia) e 28 squadre per quella ufficiale, a cui hanno preso parte istituti scolastici del Nordovest (Piemonte, Lombardia, Liguria). I vincitori delle tre categorie  (gara ufficiale scuole, gara del pubblico, e mercatino delle idee), sono:  Mercatino delle idee al liceo abruzzese “Monti” di Chieti,  Gara ufficiale di matematica (scuole)  Liceo scientifico Galileo Ferraris  (Torino), Gara per il pubblico, la squadra “eSperti 7”. La gara di matematica per le scuole ha dunque visto questa graduatoria:
  1. Galileo Ferraris  (Torino)     con 1964  punti
  2. Cattaneo  (Torino)                         1475
  3. Peano – Pellico  (Cuneo)              1207
  4. Cassini  (Genova)                           1140
  5. Avogadro  (Torino)                        1099
  6. Juvarra  (Venaria Reale – To)     1052
  7. Sobrero  (Casale Monferrato -  Al)1028
Queste prime 7 classificate, hanno il diritto di partecipare alle gare nazionali delle “Olimpiadi della Matematica”,  che si terranno a Cesenatico dal 6 al 9 maggio 2021. Per la “gara del pubblico”, oltre ai vincitori della squadra “eSperti 7”   (750 punti), sul podio sono salite le squadre “Liceo Valdese”  (secondi,  695 punti) e “Niucion”  (secondi ex aequo  695 punti), e “Patrones”  (550). Per il “Mercatino delle idee”  (presentazione di esperimenti didattici basati su fisica, chimica e matematica, realizzati da gruppi di studenti guidati da un docente): Vincitori :  Liceo Monti di Chieti  (per la complessità tecnologica e qualità prodotto finale accompagnato da un video) 2 – Plana di Torino  (intraprendenza imprenditoriale e spirito collaborativo del team) 2 ex aequo -  Einstein di Molfetta (Bari), per la fantasia e ingegno nell’utilizzo di materie prime a basso costo, nel realizzare un test alla base di un processo biologico. 3 -  Cattaneo di Torino  (per la varietà degli esperimenti esposti) 3 ex aequo -  Galileo Galilei di Torino (per l’alto livello del contenuto matematico) 

 Una formula collaudata ma con molte novità 

 L’evento è ideato e organizzato dall’Associazione Subalpina “Mathesis”, Sezione “Bettazzi”, con la collaborazione del SERMIG  e la collaborazione di associazioni come AIF, Associazione Insegnamento della Fisica ,  e docenti delle scuole di Torino e provincia L’evento MAT-TO associato alla Festa della Matematica 2021 fa seguito al primo che si è tenuto via Webinar tra ottobre e novembre 2020 con date diverse nell’arco dei due mesi Nella precedente edizione di MAT-TO, così come per quella odierna, è stato un successo di iscrizioni, con circa 2000 studenti sia per la gara delle scuole che per quella dedicata al pubblico. Più circa 1000 spettatori che, complessivamente, hanno seguito le conferenze dedicate ai temi di ecologia e ambiente, con un focus sulla Co2 che ha avuto un importante seguito (tramite articoli stampa e web, servizi Tv e il video delle conferenze su YouTube). “E’ un appuntamento che si rinnova, nonostante con le restrizioni del momento, ma che non fa mancare ai ragazzi interessati di confrontarsi tra loro” – commenta il prof. Pierluigi Pezzini, che fa parte del team di docenti che organizzano l’evento – “La matematica è una materia che può anche diventare divertente, e in alcuni casi persino in un gioco. La nostra gara mette però a dura prova i ragazzi: le equazioni non sono semplici, ma sappiamo che coloro che vi partecipano sono bravi e quindi li mettiamo alla prova”. Lo staff organizzatore di MAT-TO e della Festa della Matematica è formato, oltre che dal prof. Pezzini, dai professori Cristina Sabena  (Presidente Associazione Subalpina Mathesis “Bettazzi”), e dai coordinatori delle attività Andrea Audrito, Tommaso Marino, Irene Audrito, Giorgio Pidello,  Lorenzo Orio e Riccardo Bertaglia.

Le tre conferenze del mattino 

C’è stato un buon seguito per le conferenze del mattino: alle 9:45  (e fino alle 10:30) con "Cos'è la teoria dei giochi (e come può esservi utile)".  Relatrice, la dott.ssa Giulia Bernardi, esperta di teoria dei giochi e fondatrice dell’associazione PiGreco. La teoria dei giochi è una delle discipline più giovani della matematica, ma in continuo sviluppo e ampliamento, con applicazioni nelle scienze economiche, politiche e sociali. Numerosi Premi Nobel per l'economia sono stati assegnati proprio a studiosi di questa materia, ma le basi della teoria sono semplici e accessibili a tutti. Scopriremo insieme, attraverso alcuni racconti e esempi come alcuni problemi si possano risolvere, trasformandoli in giochi. La seconda conferenza, che ragioni di fuso orario (con gli USA) si è svolta in differita, è iniziata  alle 10:45  (e fino alle 11:30) dal titolo:  "Modelli matematici per le previsioni epidemiologiche".     Alcuni studenti dialogheranno sul tema con il prof. Alessandro Vespignani, uno scienziato delle previsioni, tra i maggiori a livello internazionale. Insegna Fisica e Informatica alla Northeastern University di Boston, dove dirige il Network Science Institute. Alle 11:45   (e fino alle 12:30), la terza conferenza dal titolo: “La solidarietà della scienza” Restituire conoscenze, professionalità e risorse per generare giustizia”, a cura dell'Arsenale della Pace di Torino.    

È stato un appuntamento con più relatori e ospiti, con la partecipazione di Ernesto Olivero, fondatore del Sermig: "E’ un viaggio che parte dalla fotografia del mondo: popoli, luoghi e distribuzione delle risorse. Attraverso una simulazione interattiva proveremo a metterci nei panni delle popolazioni, lasciandoci guidare dalla scienza che può manifestare una insospettabile capacità di solidarietà per generare giustizia. Concluderemo il nostro viaggio con uno sguardo aperto al futuro, per costruirlo insieme già oggi con la nostra responsabilità” -  commenta Olivero. Nel corso della giornata, dalle ore 10 e fino alle 16 si è svolto “Il meglio del "Il Mercatino delle idee", con una serie di filmati che raccolgono giochi matematici, esperimenti didattici di fisica, chimica e altre scienze, quesiti originali, ecc.. proposti da alcune scuole partecipanti alla “Festa della Matematica” e da altri soggetti. Alle 14:30, è partita la competizione vera e propria, che si è conclusa alle 16:30 per quella dedicata alle scuole, e alle 17 quella per il pubblico. Tutte le info, classifiche, video e notizie le trovate al sito  www.mat-to.com

Ufficio Stampa Associazione Subalpina Mathesis “Bettazzi”

 

Nessun commento: