mercoledì 10 ottobre 2018

GREEN CARD: COS’È E COME OTTENERLA


Gli Stati Uniti d'America sono uno dei paesi più ambiti al mondo sia in materia relativa al turismo che alla possibilità di costruirsi una nuova vita in sintonia con quello che veniva a suo tempo definito il 'Golden Dream', il Grande Sogno americano.
Cosa s'intende per Golden Dream?

Il termine è abbastanza esplicativo: per sogno dorato s'intende la possibilità, partendo da zero e con pochi mezzi, scalare la società sino ad arrivare all'affermazione individuale, comunque poter costruire passo dopo passo il proprio futuro nel territorio americano, la più grande democrazia al mondo.

I tempi delle navi transoceaniche che portavano nella Baia di New York centinaia di emigrati da Irlanda, Italia, Germania, Svezia, oppure dai confini del Golfo del Messico attraverso gli arrivi in Florida, California o Texas, sono finiti, ma l'aspirazione di ottenere la Green card, o 'Permanent Resident Card', è tutt'oggi un sentimento forte per coloro che vedono gli States ancora come frontiera possibile.
Cos'è la Green Card? Come ottenerla? Vediamolo assieme.
La Green Card nello specifico

Come è possibile ottenere la Green Card, il documento necessario, al di fuori dei visti turistici, per poter soggiornare per lunghi periodi sul suolo americano potendo quindi lavorare e vivere come cittadini in regola e cercare di far parte di coloro che provano ancora ad inseguire il Golden Dream, il Grande Sogno Americano?

La strada non è semplice: per quanto il visto turistico, anche per periodi lunghi, comunque finalizzato solamente alla visita del paese, sia abbastanza semplice nella sua reperibilità. 

La Green Card, in termini burocratici appartenenti allo United States Citizenship and Immigration Services, il bureau federale a cui dovrete rivolgervi per tentare questo lungo iter burocratico, viene concessa in tre diverse situazioni:
  1. Se nel territorio degli Stati Uniti d'America vive un vostro parente diretto (coniuge, figlio, genitore), esso stesso potrà proporsi come sponsor per farvi ottenere questa 'wild card' e poter in questo modo usufruire del ricongiungimento familiare in tempi tutto sommato relativamente brevi.
  2. Per motivi di lavoro, la ditta con sede nel territorio statunitense sarà direttamente il vostro personale sponsor che vi fornirà la documentazione necessaria per richiedere al bureau dell'immigrazione la Green Card concedendovi la possibilità di lavorare entro i confini federali (ovviamente rispettando le normative fiscali del paese).
  3. Tramite lotteria, con quella sorta di azzardo burocratico chiamato Diversity Visa Lottery, tanto criticato ed in questi mesi messo in discussione dal governo Trump.
La lotteria consiste nel concedere quote d'immigrazione a paesi con basse percentuali d'ingresso negli Stati Uniti: il Diversity Immigrant Visa, dagli anni '90 concede una quota, non superiore al 7% degli immigrati previsti ogni anno, nella quale vengono sorteggiati i nominativi che riceveranno la Green Card, quindi un meccanismo legato più che ai meriti alla fortuna.

Ovviamente se sarete trovati in territorio federale svolgendo una mansione retribuita e sprovvisti della Green Card verrete immediatamente espulsi dal paese: un visto turistico si limita solamente alla visita di piacere.
Differenze tra Green Card ed ESTA
In conclusione vi chiediamo di riflettere ed approfondire la situazione relativa all'ingresso negli States: il bureau destinato all'accettazione alla frontiera è rigido, ma, se avrete ben chiare le differenze tra Visti, Green Card ed ESTA, e vi comporterete nel paese di conseguenza. 

Gli States saranno sicuramente una delle occasioni più belle della vostra vita, sia in ambiti relativi al viaggio, così come alla possibilità di vivere in uno dei paesi più eterogenei al mondo, sia dal punto di vista culturale che naturalistico.

L'ESTA (Electronic System for Travel Authorization), non è un vero e proprio visto ma la richiesta per via digitale di una 'wild card' d'ingresso che vi consentirà di rimanere nel territorio federale per ben 90 giorni, con la libertà di visitare e girare per il paese, senza limiti tra stati, solamente la consapevolezza che al termine del periodo dovrete lasciare il paese.
Infatti, di conseguenza, nel momento della compilazione del form online, vi sarà richiesto il biglietto d'uscita e la conferma che il vostro passaporto non scadrà in una data antecedente all'ESTA il quale, una volta richiesto ed ottenuto il documento online, andrà stampato, consegnato all'immigrazione all'ingresso negli USA e la sua validità sarà di tre anni, quindi attenzione alla data di scadenza del vostro passaporto.


Per maggiori informazioni sull’ESTA visitare: https://www.application-esta.us/cosa-e-esta

Nessun commento: