lunedì 4 giugno 2018

INVASIONI ALIENE SCIENTIFICAMENTE DIMOSTRATE

Pembroke street, Toronto (Canada)
E' vero che gli animali possono essere più o meno simpatici. Non credo che il ratto nero vi sia simpatico, ma lo scoiattolo grigio certamente sì. Eppure sono entrambe specie invasive. I ratti riescono ad adattarsi a qualunque ambiente - dall'artico ai tropici - mangiano di tutto e possono dar vita a 2000 discendenti in soli 12 mesi. Spargono molte malattie, fra cui la peste, che nel 1347 ha causato la morte di un terzo degli Europei. 

E lo scoiattolo grigio? Sta provocando, ad esempio, la progressiva scomparsa dello scoiattolo rosso. Sono stato di recente in Canada e ho scoperto che è un paese pieno di scoiattoli: se andate a Toronto, in città, ne vedrete alcuni appena usciti di casa. D'altronde i boschi canadesi sono già pieni di scoiattoli....

Prendiamo in considerazione il castor canadensis (o castoro americano): bello e simpatico e grande ingegnere specializzato nella costruzione di dighe, ma invasivo di pericolosità 4 su 5.
Tutto ciò per dirvi che se leggete: "Per un pugno di ghiande - le specie invasive che assaltano la Terra", scritto da Papik Genovesi e Sandro Natalini e pubblicato da Editoriale Scienza, scoprirete il mondo delle specie invasive. E capirete che spesso vengono portate in habitat diversi con fini nobili - ad esempio per contrastare insetti o altri animali dannosi - ma poi il comportamento della specie in un habitat che non è il suo risulta diverso e imprevedibile. Inoltre, talvolta trattiamo gli animali come "giocattoli" e - quando non ci piacciono più - li abbandoniamo da qualche parte, turbando gli ecosistemi con conseguenze difficilmente immaginabili.
Castor Canadensis (Royal Ontario Museum - Toronto)

Di recente le nutrie sono state oggetto di articoli su vari quotidiani. Si è scoperto che a Torino venivano vendute già cotte e pronte per essere mangiate. Anche la nutria è una specie invasiva e - come scrivono gli autori - in certi paesi la sua carne è considerata una prelibatezza. Pare che i nigeriani siano molto bravi nel cucinare la nutria, però occorre comunque rispettare gli standard europei di sicurezza alimentare. E poi, chissà, considerarla come altri animali che mangiamo potrebbe ridurne il numero...

Infine, esistono anche specie invasive molto buone, come i pomodori, giunti in Europa solo nel '600, le fragole grandi e dolci, prodotte nel '700 incrociando una specie del Nord America ed una del Cile...

Walter Caputo
Divulgatore scientifico

Nessun commento: