lunedì 7 maggio 2018

IL CODICE DELLO SCIENZIATO


Lo so che state già pensando che io abbia dato un titolo un po' "esagerato" a questo articolo, ma in realtà trovo che stia diventando molto importante la questione dell' "etica dello scienziato". Detto in breve: non ci sono dubbi sulla bontà del metodo scientifico, ma sugli scienziati talvolta sì. Ed è una cosa perfettamente umana, in quanto la gente ogni tanto non rispetta le regole. Siamo d'accordo anche sul fatto che il metodo scientifico, di per sé, consenta un adeguato controllo su chi viola le regole, ma talvolta occorrono tempi più o meno lunghi, ed intanto il danno è fatto.


Sono stato colpito in particolare da questa affermazione: "Condividerò le mie scoperte e sarò onesto e rispettoso nei confronti del mio gruppo di lavoro e degli altri colleghi scienziati". Si tratta del terzo punto dell'ultima pagina del libro: "Apprendisti scienziati", scritto da Steve Martin e pubblicato da Editoriale Scienza all'interno di una collana di libri, più da fare che da leggere. Il libro rappresenta effettivamente una sorta di apprendistato per bambini e ragazzi (ma secondo me è anche un'alfabetizzazione scientifica generale per adulti), in quanto il lettore deve svolgere una serie di prove, ottiene dei riconoscimenti e alla fine un diploma. E' proprio in quest'ultimo che egli porrà la sua firma in calce ad un documento nel quale si impegnerà alla condivisione, all'onestà, alla sicurezza, all'aggiornamento. Si tratta di valori - nell'ambito della scienza - da apprendere fin da piccoli, proprio quando i genitori magari vorrebbero che i loro figli avessero un'idea corretta di cosa sia la scienza, ma non sanno come procedere.

Questo libro, che contiene anche giochi e oggetti da costruire, è proprio l'ideale per partire con il piede giusto. Infatti vengono fornite prove da svolgere per ciascuna area:
- scienziato di laboratorio (chimico, biologo, fisico);
- scienziato investigativo (scienziato forense, archeologo, paleontologo, scienziato alimentare);
- scienziato dello spazio (astronomo);
- scienziato della terra (geografo, geologo, meteorologo, scienziato ambientale, oceanografo);
- scienziato della vita (biologo marino, zoologo, scienziato dello sport).

Insomma cari genitori, potete non solo soddisfare la curiosità scientifica dei vostri figli (e in futuro chissà), ma anche trasmetter loro valori importanti nella scienza e nella vita.

Walter Caputo
Divulgatore Scientifico

Nessun commento: