venerdì 27 aprile 2018

THALES ALENIA SPACE INAUGURA A ROMA IL PRIMO FABLAB

Lo scorso 20 aprile, alla presenza del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, la Thales Alenia Space ha inaugurato un FabLab (Fabrication Laboratory) nello stabilimento di Roma, sulla scorta dell’esperienza del laboratorio di Tolosa. I FabLab sono laboratori di fabbricazione digitale su piccola scala in grado di produrre potenzialmente qualsiasi cosa.


Il FabLab romano mira al potenziamento della creatività e dell’innovazione attraverso la simulazione e la produzione di prototipi, soluzioni e tecnologie innovative sia nell’hardware che nel software. Organizzato nelle quattro aree del brainstorming, produzione, realtà aumentata e area digitale, è in grado di realizzare un’ampia gamma di oggetti grazie alla fabbricazione digitale.

Essendo accessibile a tutti i dipendenti, il FabLab può produrre effetti positivi anche all’interno della stessa società in quanto luogo stimolante per l’integrazione dei gruppi di lavoro, la promozione delle relazioni fra impiegati e la condivisione del tempo libero.

L’iniziativa è parte della politica di innovazione e produzioni altamente tecnologiche per telecomunicazioni, navigazione, osservazione della terra, politiche ambientali, esplorazione, scienza e infrastrutture orbitali in cui è impegnata la Thales (joint venture fra Thales 67% e Leonardo 33%), da più di 40 anni.

COSA DEVE FARE L’IMPRESA PER NON PERDERE OPPORTUNITÀ?

Lo abbiamo chiesto a Stefano Pigolotti, che ha formato negli ultimi dieci anni oltre 30.000 persone di diversa provenienza e professionalità, oltre a portare avanti un sistema di formazione ed evoluzione individule con numerose esperienze imprenditoriali come consulente strategico per importanti aziende italiane.

Stefano Pigolotti
“Per inserirsi appieno nell’Industria 4.0 è necessario che l’industria (o chi la rappresenta) sia in grado di rispondere alle richieste dell’elemento centrale più importante di tutto il processo: il cliente. Per fare ciò è necessario che tutti, lungo la linea produttiva, abbiano le informazioni giuste e la formazione necessaria per adattare al meglio il proprio compito nell’intero processo: un obiettivo che si raggiunge digitalizzando il flusso di informazioni in azienda. Il mondo dell’Industria 4.0 richiede un’evoluzione mentale e tecnologica che coinvolga tutti. Diventa necessaria un’organizzazione estremamente snella, per rispondere alle esigenze dei singoli clienti, producendo per ognuno di loro un prodotto personalizzato, ma con processi industriali”.
"L’innovativo progetto del FabLab - continua Pigolotti - s’inscrive nell’ambito delle politiche di trasformazione digitale e Industria 4.0 che l’Italia sta sviluppando dal 2017 con l’obiettivo di arrivare alla creazione di fabbriche intelligenti, con produzione industriale del tutto automatizzata ed interconnessa, sempre più digitalizzata".

Anche il Presidente Zingaretti non ha mancato di sottolineare come l’iniziativa contribuisca “in maniera importante alla creazione e realizzazione del nuovo Piano nazionale per la Space Economy, che vede attori pubblici e privati collaborare perché lo Spazio diventi sempre più una fucina di soluzioni innovative per i cittadini, le imprese le comunità”.

Nessun commento: