mercoledì 11 aprile 2018

GAS TOSSICI: UNA GUIDA COMPLETA


Sono appena tornato dal Secondo Congresso Nazionale di Medicina e Pseudoscienza e ho dato il mio contributo, ascoltando anche molti relatori sul tema delle bufale o fake news. Sono emerse molte questioni: le bufale - che possono avere gravi effetti sulla nostra salute - affollano il web; la scienza può dare il suo contributo di debunking (o decostruzione delle bufale), però l'alfabetizzazione scientifica degli italiani non è sufficiente. In più, spesso, manca un'informazione che possa definirsi completa e che - necessariamente - sarà più lunga e faticosa da leggere. Tuttavia solo la completezza (se basata su fonti scientifiche validate) può fornire conoscenza, altrimenti rischiamo di leggere tantissimo (e infatti siamo tutti "infobesi"), ma senza progredire nella conoscenza.


Questo è il motivo per cui qui vi parlo di un'opera completa, e - come anzidetto - necessariamente lunga. Il tema è rappresentato dai gas tossici, che - già in quanto gas - sono più insidiosi di altre sostanze che possiamo toccare o vedere. Il "Manuale della sicurezza dei gas tossici - Guida completa per la preparazione all'esame di abilitazione", scritto da Maurizio Calabrese, Dina Di Giuseppe e Renato Rossini e pubblicato da EPC editore, non è soltanto uno strumento professionale, ma è anche una di quelle opere scientifiche complete di cui abbiamo bisogno per fare passi avanti nella conoscenza.

A tal proposito mi viene in mente Isaac Newton, che quando studiava un certo argomento (di matematica) si trovava in difficoltà a procedere di fronte ad una branca della matematica (per lui) sconosciuta. Allora, interrompeva lo studio per approfondire quel settore matematico sconosciuto. Finito ciò, tornava al punto in cui si era interrotto. E così faceva ogni volta che trovava un ostacolo. Mi darete ragione sul fatto che si tratta di un modo di procedere molto faticoso. Ecco, il manuale dei gas tossici sopra citato è organizzato in modo che ciò non succeda. Infatti non manca nulla e il tutto è organizzato e strutturato per poter lavorare su un unico libro.

La storia comincia nel lontano 1927, perché il primo decreto ad occuparsi di gas tossici fu il regio decreto n. 147/1927 e parte di quella legge è ancora in vigore. Successivamente con l'Unione Europea, si è capito che occorreva armonizzare la normativa sui gas tossici, perché ormai la globalizzazione richiedeva anche una standardizzazione del linguaggio e dei simboli di pericolo relativi ai gas tossici. Così, il 1° giugno 2007, entra in vigore il regolamento REACH, ovvero Registration, Evaluation, Authorization of CHemicals. Successivamente, il 31 dicembre 2008, sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, viene pubblicato il regolamento n. 1272/2008, più noto come CLP, ovvero Classification, Labelling and Packaging. In questo modo si completa un primo processo di armonizzazione della normativa: non solo autorizzazione alla produzione e vendita, ma anche classificazione, etichettatura e imballaggio.

Il manuale in oggetto prosegue con una disamina del Testo Unico per la sicurezza (D.lgs. n. 81/2008), in quanto i gas tossici sono soggetti ad una serie di norme che riguardano il datore di lavoro, i dirigenti, i preposti, i lavoratori e il medico competente. Tuttavia, il tema dei gas tossici, non implica solo una trattazione giuridica della normativa in vigore, ma è necessaria anche la conoscenza delle basi di chimica. Ecco il motivo per cui - nel testo - trovate capitoli dedicati alla chimica e fisica dei gas e alla tossicologia e al primo soccorso. Viene dedicato spazio anche ai rischi per l'ambiente; d'altronde i rischi non riguardano solo i lavoratori che quotidianamente hanno a che fare con i gas tossici, ma anche tutta la collettività che si trova all'esterno della fabbrica. 

Non mancano poi parti dedicate alla SDS, ovvero Scheda Dati di Sicurezza, strumento fondamentale per capire con che tipo di sostanza chimica si ha a che fare. C'è anche tutto ciò che serve conoscere sugli imballaggi, sui dispositivi di protezione individuale, sui sistemi di rilevazione dei gas, sulla sorveglianza sanitaria e sulla segnaletica di sicurezza.

La parte finale del libro è dedicata alla normativa sul trasporto dei gas tossici, alla prevenzione incendi, al rischio esplosioni e agli incidenti rilevanti e anche alla gestione dei siti contaminati. Trovate al fondo del testo delle utili schede per ciascun gas tossico, fra i quali trovate anche la comunissima benzina......

Walter Caputo
Divulgatore scientifico

Nessun commento: