Pagine

sabato 3 settembre 2011

TOMORROW'S WORLD: IL PRIMO COMPUTER DOMESTICO

Il seguente filmato proviene dalla collezione "Tomorrow's World" dell'archivio della BBC. Si tratta di una delle prime dimostrazioni di un terminale di un computer domestico, nella Londra del 1967, circa dieci anni prima della fondazione della Apple, che avverrà solo nel 1976 in un garage a Cupertino (California).




La voce fuoricampo è quella del giornalista Derek Cooper, che racconta come funziona il primo terminale presente in una casa familiare europea.
Installato nella sede del giornalista e pioniere Rex Malik, include una macchina da scrivere elettrica in grado di inviare e ricevere messaggi, aggiornare il suo diario e controllare il suo conto in banca.

Anche il figlio di quattro anni, Nicholas può usarlo per risolvere problemi di matematica di base.
"Possiamo aspettarci un computer come questo in ogni casa in futuro?" - E' la domanda che sembra voglia trasmetterci il filmato - "Il tempo lo dirà".


Nel seguente vediamo un giovane James Burke alle prese con un ufficio automatizzato del futuro. Burke si improvvisa dirigente in un ufficio futuristico in cui il ruolo di una segretaria è stata usurpata da un robot automatizzato.
Di nuovo poi la voce fuori campo di Derek Cooper visita un laboratorio sotterraneo del South Dakota dove gli scienziati stanno raccogliendo informazioni sul Sole. E infine la descrizione del processo per la produzione dei primi microprocessori.

Nessun commento: