lunedì 21 febbraio 2011

GOSSIP SPAZIALE: GLI AMORI DI NICHELLE NICHOLS

Un geek che si rispetti deve avere visto almeno una volta nella sua vita la serie classica di Star Trek.

Pochi sanno però che gli interpreti della gloriosa serie sono anche stati dei valenti cantanti oltre che bravi attori.

E' il caso ad esempio di Nichelle Nichols, che interpretava nella prima serie e nei 6 film al cinema la bellissima Uhura, un nome che in lingua swahili significa libertà.

Con il grado di Comandante (Commander), è l'ufficiale responsabile delle comunicazioni a bordo della nave stellare Enterprise.

Nata nel 1932 Nichelle Nichols è stata una delle prime donne di colore mostrate in un ruolo non subalterno in una serie televisiva. Anche per questo il telefilm Star trek può dirsi molto avanti con i tempi per quanto riguarda l'emancipazione delle donne nella finzione cinematografica.

Pensate che fu la protagonista del primo bacio interrazziale della storia della televisione negli USA (con il capitano Kirk, nell'episodio Umiliati per forza maggiore (Plato’s stepchildren), trasmesso il 22 novembre 1968.
Fu un autentico scandalo all'epoca e le proteste dei telespettatori indussero la BBC a censurare l'episodio (assieme ad altri ritenuti inadatti per un pubblico giovane).

Come cambia il mondo!





Dopo l'episodio in cui bacia il Comandante Kirk la popolarità della nostra Nichelle va alle stelle.

Viene lodata personalmente da parte di Martin Luther King, ed è lui a convincerla a non abbandonare la serie, nonostante lei si lamentasse che la sua parte fosse di poco rilievo e volesse dedicarsi al musical, in quanto per la prima volta con il personaggio di Uhura un'afro-americana interpretava un ruolo non stereotipato (come ad esempio una cameriera).


Pensate che è stata la prima afro-americana ad avere il calco delle sue mani davanti al Chinese Theatre di Hollywood.


Qui la possiamo ammirare in tutto il suo splendore, e la voce è proprio la sua, nel singolo "Down To Earth" (c'era bisogno di chiederlo?).



Dalla fine degli anni Settanta al 1987 la nostra beniamina ha lavorato a Houston per la NASA come responsabile nel reclutamento di nuovi astronauti, soprattutto tra le minoranze etniche, tra cui Guion Bluford (primo astronauta afro-americano), Sally Ride (prima donna astronauta), Judith Resnik (morta durante il lancio del Challenger del 28 gennaio 1986), e Ronald McNair (secondo astronauta afro-americano e anch'esso vittima dell'incidente del Challenger).

Ha anche scritto un libro, Saturn's Child, e ha confessato nella sua biografia di aver avuto una relazione con l'ideatore di Star Trek Gene Roddenberry.

Nel 2007 l'abbiamo vista nella serie Heroes nel ruolo di Nana Dawson e, naturalmente, non ha smesso di esibirsi nel ruolo che le è più congeniale: il canto.





Nell'ultimo film sul grande schermo di Star Trek (2009), il ruolo di Uhura è interpretato dall'altrettanto bella e brava Zoë Saldaña (attrice che abbiamo anche visto nel ruolo Neytiri, principessa dei Na'vi nel film di James Cameron, Avatar. Peraltro ricordiamo che anche il regista Cameron è un fisico ed è consulente Nasa.

Nelle scene seguenti il personaggio rivela un intreccio amoroso nientemeno che con il vulcaniano Spock, interpretato da Zachary Quinto. Ma quanto tempo è passato dallo scandalo del primo bacio interrazziale scambiato con William Shatner (alias comandante James Tiberius Kirk)!
Il film ha ricevuto il plauso della critica più di ogni altro film della serie, conquistandosi il cuore anche dei propri fan.


2 commenti:

.mau. ha detto...

(OT completo) mammamia quant'è invecchiato Shatner!

Claudio Pasqua ha detto...

Quanto è invecchiato bene, invece. Non dimentichiamo che ha superato di gran lunga gli ottant'anni.