martedì 1 dicembre 2009

LHC: INCONTRO A TORINO ASPETTANDO L'ESOF

Ieri sera, a Torino, in un evento coordinato da Piero Bianucci presso l’Unione Industriale abbiamo incontrato Sergio Bertolucci, direttore della ricerca del Cern, e Fabiola Gianotti, coordinatrice dell’esperimento Atlas, il più grande tra quelli allestiti lungo la galleria di 27 chilometri che ospita LHC, l'acceleratore di particelle che nella giornata di ieri è diventato quello con più elevata energia al mondo superando così anche il Tevatron.

Foto: Sergio Bertolucci - Licenza Creative Commons (liberamente utilizzabile citando la fonte)

Sergio Bertolucci ha spiegato innanzitutto cosa è realmente avvenuto al Cern durante gli ultimi due guasti.
Il video qui.

Inoltre ha tracciato la storia del Cern, che in oltre 50 anni ha visto collaborare insieme ricercatori provenienti da ogni parte del mondo.

Si può dire che il CERN sia veramente un laboratorio di pace, l'unico posto dove si riesce a convivere e a collaborare insieme anche tra paesi di fazioni opposte (israeliani e palestinesi, iraniani e americani, pakistani e indiani). Inoltre è un laboratorio che ha delle ricadute importantissime, basti pensare che tecnologie come la PET (che viene usata in diagnostica medica) o il World Wide Web sono spin-off nati all'interno di questi laboratori.
Ma le più importanti ricadute riguarderanno la ricerca di particelle mancanti, che spiegheranno fenomeni ancora inspiegabili, e che metteranno luce a domande ancora insolute sulla vera natura della materia e dell'Universo.

Foto: Fabiola Gianotti - Licenza Creative Commons (liberamente utilizzabile citando la fonte)

Fabiola Gianotti
ha spiegato in cosa consiste l'esperimento di cui è coordinatrice: Atlas, il più grande esperimento del CERN, che raggruppa circa 170 istituti di tutto il mondo.

Questa macchina, del peso di circa 7,000 tonnellate e 25 metri di diametro, è uno dei rivelatori più grandi mai costruiti.

L'esperimento è progettato per osservare fenomeni che riguardano particelle pesanti e per far luce su nuove teorie di fisica delle particelle oltre il Modello Standard. Uno degli obiettivi principali dell'ATLAS è quello di investigare sull'ultimo pezzo mancante al modello standard, il bosone di Higgs.

Dopo avere lavorato in vari esperimenti al Cern (UA2, Aleph, Atlas), prima di approdare ad Atlas Fabiola Gianotti ha ricoperto importanti incarichi come quello di coordinatrice del gruppo di Supersimmetria di Aleph e coordinatrice della fisica di Atlas.

La serata rientra in un ciclo dedicato a Esof 2010, l’Euro Science Open Forum, che si svolgerà al Lingotto di Torino nei primi giorni di luglio del 2010.


Qui di seguito il video ATLAS "COSTRUITO" IN UN MINUTO



Nessun commento: