lunedì 28 dicembre 2009

HELLO KITTY'S ANATOMY


Pensavate di averla vista già in tutte le pose?

Nella nuova linea di pupazzi e giocattoli Hello Kitty’s Anatomy i bambini potranno scoprire gli organi interni della gattina Sanrio, grazie all'idea del Dr Romanelli e Medicom Toy.

Il realismo? Purtroppo la nostra micia non sa nemmeno cosa sia… e preferisce lo stile Kawaii.

L'idea di cercare in rete se ci fosse qualcosa di prossimo alla divulgazione delle scienze basato su questo personaggio mi è venuta dopo avere visto le cifre del fatturato dell'azienda giapponese Sanrio, che nel 1974 creò appunto Hello Kitty (ハローキティ Harō Kiti).

1 miliardo di dollari all'anno (un fatturato paragonabile a quello della Google Inc.) attraverso un merchandising variegato il quale ogni anno vede moltiplicarsi le offerte: biglietti di auguri, videogiochi, gioielli, tostapane, biciclette, chitarre. Rappresenta un fenomeno di costume che riguarda non solo le ragazzine, ma anche donne adulte.

Già nel 2008 MediCom e il Dr Romanelli produsse Be@rbrick, un modello di orsetto con denti, cervello, organi e sistema circolatorio.

Certo, è un po' poco per parlare di divulgazione scientifica: un'idea potrebbe essere quella di utilizzare il personaggio per qualche gioco stimolante finalizzato all'apprendimento delle scienze, un po' come fanno al Centro Gioco Educativo.


Via: highsnobiety e inventorspot


La notizia è anche riportata dal nostro partner californiano Bridges to Italy


Nessun commento: