Pagine

venerdì 10 luglio 2009

BUON COMPLEANNO, MR TESLA

Le sue scoperte furono stupefacenti per l'epoca, e avvennero parallelamente ad almeno due altri grandi personaggi della storia, il torinese Galileo Ferraris e il Premio Nobel Guglielmo Marconi: parliamo di Nikola Tesla.

Leggendo la smisurata biografia di Tesla, si comprende come tutti e tre possano essere considerati tra i più grandi scienziati del secolo scorso, appassionati del loro mestiere.

Si racconta che Tesla, pur mettendo da parte il suo primo milione di dollari all'età di 40 anni, donò quasi tutti i suoi diritti d'autore sulle invenzioni future.

Ma il suo merito consiste nel avere scoperto, indipendentemente da Marconi e da Ferraris, rispettivamente il telegrafo senza fili e il motore asincrono. Tanto che il Nobel, assegnato a Marconi, sembrerebbe contestabile dato che nel 1943 una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti riconobbe a Nikola Tesla la paternità del brevetto della radio.






Di seguito "Il segreto di Nikola Tesla" (Tajna Nikole Tesle) del 1980, per la regia di Krsto Papic, prodotto da Orson Welles per la Repubblica federale socialista di Jugoslavia, nel quale lo stesso Welles interpretò la parte del protettore di Tesla, J.P. Morgan; con Petar Bozovic nel ruolo di Tesla.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ciao, leggo il tuo post solo ora.
E' un po' breve, ma in effetti forse non ha molto senso riportare tutte le informazioni su questo straordinario scienziato "quando apri" la porta e c'è internet con tutto quello che c'è da sapere.
Basta ricordarlo, ogni tanto, anche perché è uno scienziato quasi dimenticato.
Molto affascinante. Qualcuno ha letto la sua autobiografia? Molto interessante.
Grazie per il post. Interessantissimo il blog.