domenica 3 maggio 2009

PERCHÉ LE RESTRIZIONI AEREE NON EVITERANNO UNA PANDEMIA

Il virus A/H1N1/2009 (clic per ingrandire)

Sulla rivista scientifica New Scientist il Prof. Alessandro Vespignani spiega perché le restrizioni aeree non eviteranno una pandemia di influenza.

Le restrizioni sui viaggi aerei internazionali avranno un effetto molto basso nell'evitare il propagarsi di un'eventuale pandemia influenzale. È quanto suggerito dai modelli computazionali.

Mentre il virus A/H1N1/2009 si diffonde in un mondo sempre più interconnesso, il danno economico causato dalla chiusura dei confini e le restrizioni aeree obbligatorie porteranno più danni che benefici, affermano gli scienziati.

La "febbre suina", come popolarmente viene chiamata la febbre da virus A/H1N1/2009 si è propagata ormai in Messico, Stati Uniti, Spagna, Gran Bretagna, Germania, Israele e Nuova Zelanda.

"Non ha molto senso applicare forti restrizioni aeree a questo punto della diffusione del contagio. Non aiuterà molto", afferma Alessandro Vespignani, computer scientist all'Università dell'Indiana a Bloomington, il cui team sta provando a predire il propagarsi del contagio attuale.



GLEaM: proiezione dei casi di influenza da virus A/H1N1/2009 in USA.


Il laboratorio di Epidemiologia Computazionale coordinato dal Prof. Alessandro Vespignani , che vede l'unione dei due team di Complex Network and Systems della Fondazione ISI di Torino e del Center for Complex Networks and Systems di Indiana University, ha sviluppato un modello di simulazione, GLEaM (GLobal Epidemic and Mobility modeler) per generare previsioni sulla propagazione a livello globale dell'epidemia di influenza suina, sviluppatasi in Messico e diffusasi in diversi altri paesi.

Il primo rapporto (in inglese, qui la traduzione completa) presenta i risultati iniziali con la messa a punto di mappe di rischio che mostrano la probabilita', per ogni paese, di essere raggiunto dall'infezione nelle prossime tre settimane.

Contesti.eu, testata giornalistica di cultura, scienza, musica etc, segnala il modello previsionale per l'influenza suina con una traduzione completa del rapporto.

> Per approfondimenti


Fonte: Influweb

Nessun commento: