Pagine

mercoledì 5 ottobre 2022

Scegliere la montatura dei propri occhiali da vista o degli occhiali da sole non è facile



Prima di acquistare i nostri occhiali da vista dobbiamo tener conto del nostro stile di vita.

Ad esempio è differente se passiamo la giornata davanti ad un computer o guidiamo un camion.

Per questo il negozio di Ottica a cui vi rivolgete chiede il maggior numero di informazioni sulla nostra vita.


La prima cosa da capire è la forma del nostro viso: ognuno di noi ha delle caratteristiche che ci rende differenti e la forma potrebbe cambiare con l'età.

Attenzione alla forma del naso (evitiamo che scivolino), delle sopracciglia (la montatura non deve "tagliarle"), gli zigomi (gli occhiali non devono toccarli).


Adesso che conosci il tuo viso, ecco alcuni suggerimenti.

  • Viso tondo: occhiali rettangolari ti daranno una forma più lunga e asciutta.
  • Viso quadrato: occhiali tondi o ovali donano armonia al viso.
  • Viso ovale: tutte le montature vanno bene!
  • Viso a diamante: per le donne suggeriamo montature cat-eye, per gli uomini montature a goccia.
  • Viso a cuore: occhiali tondi, rettangolari e cat eye
  • Viso triangolare: occhiali con montatura cat eye o rettangolari.


Attenzione poi alla larghezza degli occhiali che dovrebbero essere larghi quanto il viso, con le dovute eccezioni: ad esempio con le lenti tonde la montatura dovrebbe essere un pò più piccola.

Stabilita la montatura dei tuoi occhiali da vista, dobbiamo trovare le lenti più adatte ai tuoi occhi. Le principali tipologie di lenti sono:


Lenti progressive

Permettendo di vedere in modo nitido sia da lontano che da vicino. Ideali per soggetti presbiti che non vogliono cambiare occhiali per la miopia, per la lettura, ecc


Lenti fotocromatiche

Lenti che si scuriscono a contatto con luce solare, adatte a chi entra ed esce spesso dai locali chiusi e non vuole cambiare i propri occhiali con occhiali da sole ..


Lenti polarizzate

Lenti dotate di piccoli cristalli che fanno da filtro ai raggi del sole in situazioni di riverbero, come ad esempio sulla neve. 


Lenti bifocali

Lenti dotate di “due fuochi”, per vedere sia da lontano che da vicino.


Lenti anti-graffi

Molto utili per coloro che utilizzano gli occhiali tutti i giorni con il rischio di rovinarli.


Lenti anti-luce blu

Per schermi digitali come pc, smartphone o tablet: con anti-luce blu respingono gli impulsi luminosi e rilassando la vista.

Orgasmo femminile: come funziona, cosa sapere e le differenze con quello maschile

 




C’è davvero molto da chiarire al riguardo, in modo da sviluppare la giusta consapevolezza per potersi rapportare con la propria sessualità e con la conoscenza fisica del partner. Stiamo parlando dell’orgasmo che, materialmente, non è altro che il culmine del piacere psicofisico suscitato da un rapporto sessuale o dall’autoerotismo. L’orgasmo scaturisce dalla stimolazione dei genitali ed è, per entrambi i sessi, la riposta finale del ciclo di responso sessuale. Trattasi, insomma, del termine pratico dei movimenti, degli sfregamenti e delle frizioni che caratterizzano il coito. 

L’orgasmo si caratterizza per dinamiche differenti in uomini e donne. Ciò nonostante, esistono alcuni punti in comune, tre per l’esattezza, che avvengono in maniera consecutiva, innescando una vera e propria reazione a catena. Per raggiungere l’orgasmo, infatti, si deve arrivare, prima, alla situazione di eccitamento, ossia alla sensazione di piacere interno e di calore che dal basso ventre crea stimoli fisici e psicologici. Prima ancora di questa fase, comunque, occorre citare quella del desiderio e, successivamente, della risposta sessuale cognitiva. 

Il tutto culmina, poi, nell’amplesso stesso. Durante l’atto sessuale il piacere provocato dalla stimolazione fisica genera una fase orgasmica preliminare. Il sesso, poi, culmina con l’orgasmo. Da una fase di contrazione genitale si arriva, poi, al rilassamento. La tensione sessuale, qui, cala e i muscoli smettono di sentire scosse provocate dal piacere. Ovviamente, in mancanza della possibilità di compiere il coito, sia l’uomo che la donna si rivalgono all’autoerotismo, avvalendosi molto spesso di materiale porno italiano e non solo. Scopriamo, ora tutti i dettagli sul complesso orgasmo femminile 

Le differenze tra orgasmo maschile e femminile


Si diversificano per gli organi genitali coinvolti, per il tipo di stimolazione e anche la ricezione del piacere; di conseguenza, anche l’orgasmo è provocato e avviene in modo diverso nell’uomo e nella donna. Nel primo caso, si tratta di un processo meno “impegnativo” dal punto di vista tecnico. L’orgasmo maschile è lampante e istantaneo, oscillando nel sistema nervoso simpatico e parasimpatico. Il raggiungimento del piacere sessuale maschile si lega ad un ciclo basilare in cui le informazioni sensoriali immagazzinate dal pene vengono, poi, interpretate dal sistema nervoso fino all’eiaculazione. 

Per quanto riguarda l’orgasmo femminile, invece, esso si rivela più complesso di così. Le ricerche sostengono che l’orgasmo nella donna può essere provocato in maniera anatomica, ossia grazie alla posizione sessuale che stimola il clitoride maggiormente. Sembrerebbe che, nella posizione in cui il clitoride tocca maggiormente le pareti sessuali, l’orgasmo sia più semplice da raggiungere. 

Analizzando la componente erotica dell’eccitamento, però, abbiamo modo di comprendere che, applicativamente, il piacere femminile si muova per canali più ampi rispetto a quello maschile. Essi si diramano come terminazioni sensoriali dal basso ventre, attorno all’ano e nella coscia alta. Lo sfregamento delle grandi labbra, poi, provoca scariche di piacere sessuale, così come il movimento del pene nelle pareti vaginali. Si evince, insomma, che l’orgasmo femminile coinvolga più apparati. 


Diverse tipologie di orgasmo femminile: ecco cosa sapere


Come detto, l’orgasmo femminile si manifesta in modi diversi. L’eiaculazione maschile, a differenza del piacere della donna, si concentra solo sul pene e sul glande e, inoltre, ha una durata maggiore. Le tipologie di orgasmo femminile differiscono in funzione dell’area di stimolazione. Abbiamo quello clitorideo, più immediato, che può essere raggiunto tramite lo sfregamento manuale o orale del clitoride. 


C’è, poi, il punto G, ossia la stimolazione del punto interno alla vagina dove poggiano il clitoride e i nervi ad esso connessi. La stimolazione, in questo caso, ha luogo a circa 2 centimetri interni alla vagina. Ci sono, inoltre, gli orgasmi multipli, raggiungibili in una situazione di eccitazione continua e infine, il raggiungimento dell’orgasmo attraverso più stimolazioni in contemporanea. 

mercoledì 28 settembre 2022

Intrattenimento: tra realtà aumentata e metaverso il futuro passa per il web 3.0

 


Dall'invenzione della stampa alla cinematografia, fino alla diffusione globale di Internet, l'industria dell'intrattenimento si è adattata per offrire agli utenti un'esperienza in linea con le possibilità tecnologiche del tempo e dell'epoca. L'intrattenimento attraverso e all'interno del Metaverso è destinato a essere la prossima fase (in realtà è già un fenomeno molto più diffuso di quanto si pensi), con l'enorme potenziale di poter generare esperienze finora inimmaginabili a beneficio dell'intero ecosistema digitale.


È già possibile condurre una vita parallela all'interno del Metaverso, lavorare e acquistare prodotti e servizi; ma in tutto il mondo stiamo già assistendo a diversi casi in cui il Metaverso viene sfruttato dal settore dell'intrattenimento. Tra le altre cose, i concerti, gli eventi di lancio di prodotti di ogni tipo, lo streaming di contenuti ecc... sono solo alcune delle aree chiave in cui l'industria del tempo libero sta sfruttando questa nuova dimensione digitale e con il tempo si prevede che il settore porterà alla ribalta tanti altri casi d'uso.


Dai videogiochi al cinema, dalla moda ai parchi a tema, è la realtà virtuale il cuore di quelle che possono essere definite le esperienze di intrattenimento nel Metaverso e le interfacce VR sono ogni giorno più diffuse e alla portata di tutte le tasche. Lo sviluppo tecnologico porterà come sempre alla diffusione di questa nuova maniera di vivere la realtà, avvicinando un numero sempre più grande di persone, fino ad essere integrata perfettamente nella vita di tutti i giorni.


La realtà aumentata: la fantascienza nel quotidiano

Anche la realtà aumentata è una tecnologia attraverso la quale si stanno sviluppando nuove forme di intrattenimento; combina oggetti virtuali con il mondo reale, offrendo un'interazione tra queste due dimensioni che fino a poco tempo fa era rappresentata solo nei film di fantascienza.


Negli ultimi anni, il rapido sviluppo degli smartphone ha fornito un ambiente adatto alla tecnologia AR, dato che questi apparecchi possono servire da supporto agli occhiali che vengono utilizzati per analizzare l'ambiente che ci circonda e integrarlo con la rete.


Per quanto riguarda il settore dell'intrattenimento, un gioco di realtà aumentata spesso sovrappone un ambiente creato digitalmente all'ambiente reale dell'utente. Il gioco stesso può essere semplice come una partita di dama virtuale giocata su un tavolo o più complesso e richiedere spostamenti fisici per erre portato a termine. In ogni caso si tratta anche qui di un'esperienza immersiva che ha le carte in regola per entrare abitualmente nelle nostre esistenze.


Un classico dell'intrattenimento online: i casino

Milioni di utenti ogni giorno sfidano la fortuna sui tavoli virtuali di questi siti che propongono giochi tradizionali e ben conosciuti. Esistono tantissimi casino online, ma c'è il rischio di imbattersi in siti pericolosi o creati appositamente per hackerare i profili dei giocatori, con conseguenze anche molto pesanti. Per questo è raccomandabile giocare solo ed esclusivamente su siti di casino online certificati come quelli che vengono recensiti da piattaforme come Time2Play.


Anche il mondo dei casino online si è trovato a fare i conti con le nuove tecnologie e sono sempre più numerosi i portali che integrano sale da gioco nella realtà virtuale o aumentata. Anche nel Metaverso è possibile giocare a poker o ad altri giochi, vivendo un'esperienza immersiva e divertente. Del resto i casino online sono sempre stati degli apripista per ciò che riguarda l'intrattenimento digitale ed è quindi del tutto normale che il settore si adegui rapidamente alle ultime tecnologie disponibili, offrendo continuamente nuove forme di vivere l'esperienza del gioco online. E se le premesse sono queste, il fenomeno sicuramente sarà destinato a far registrare numeri da capogiro in futuro