martedì 13 febbraio 2018

IL CONVEGNO DELL'ORDINE DEI BIOLOGI CHE FA INFURIARE 28 DIRETTORI DI DIPARTIMENTO UNIVERSITARI

Pubblichiamo una lettera aperta di un gruppo di direttori di dipartimento di area biologica delle Università italiane in merito al Convegno organizzato per il prossimo 2 marzo dall’Ordine dei Biologi sul tema "Le nuove frontiere della biologia" inviato in redazione dall'Ufficio Stampa dell'Università Statale di Milano che contesta pericolose posizioni contro i vaccini.


Qui il programma contestato
Milano, 13 febbraio 2018

Negli ultimi giorni molti esponenti della comunità scientifica italiana sentono di dover levare pubblicamente le proprie voci di dissenso a quanto sta accadendo.

Per il cinquantenario della fondazione, l'Ordine dei Biologi ha infatti organizzato per il 2 marzo un Convegno Internazionale sul tema "Le nuove frontiere della biologia":

Sebbene il titolo del convegno non richiami espressamente il tema dei vaccini, il programma prevede relatori le cui pericolose posizioni contro i vaccini non solo non hanno trovato conferma ma sono addirittura state apertamente confutate dalla comunità scientifica. Tra questi, Luc Montagnier che, dopo aver meritato il Premio Nobel per la scoperta del virus dell'HIV, sostiene oggi la correlazione tra vaccini e sviluppo dell'autismo, sconfessata ripetutamente dalla comunità scientifica.


Il fatto è estremamente grave perché l'evento rischia di trasmettere come "nuove frontiere della biologia" idee e teorie prive di alcuna credibilità e solidità scientifica, avvalorando così indirettamente messaggi distorti e pseudoscientifici.


È grave altresì che questo avvenga in un contesto ufficiale (le celebrazioni del 50° dell'Ordine dei Biologi). 

L'Ordine dei Biologi, istituito con la Legge 396/67, è infatti responsabile della tutela del titolo professionale attraverso la vigilanza della buona condotta scientifica e professionale dei propri membri, nel rispetto delle regole condivise dalla comunità scientifica.

È grave infine anche perché attraversiamo un momento di intenso dibattito politico, di forte attenzione e sensibilità dell'opinione pubblica verso tematiche medicalmente e socialmente molto rilevanti, circa le quali l’ordine dei biologi ha il dovere di vigilare affinché non si alimenti confusione o false interpretazioni.

Alle voci di dissenso che finora si sono levate, il Presidente dell'Ordine, Sen. Vincenzo D'Anna, ha invocato la libertà di confronto (http://www.onb.it/2018/02/09/lettera-aperta-del-presidente-ai-biologi-italiani/ e http://www.onb.it/2018/02/10/risposta-del-presidente-danna-alla-lettera-del-professor-lanfranchi-direttore-del-dipartimento-di-biologia-delluniversita-di-padova/) e lamentato un clima da Inquisizione.

Noi siamo a chiedere con forza che il convegno celebrativo si tenga, ma solo dopo un'attenta revisione dell'attuale programma, che escluda opinioni e teorie che non hanno alcun supporto scientifico. Con l'obiettivo di presentare i reali temi delle "Nuove frontiere della biologia", attraverso le più autorevoli e accreditate personalità scientifiche.

Sarà il miglior contributo che l'Ordine potrà dare alla celebrazione del suo cinquantenario.


Firmato da:


· Prof Lucia Colombo, direttore del Dipartimento di Bioscienze Università degli Studi di Milano

· Prof Gerolamo Lanfranchi, direttore del Dipartimento di Biologia Università degli Studi di Padova

· Prof Mauro Mariotti, direttore del Dipartimento di Scienze della Terra, dell'Ambiente e della Vita Università di Genova

· Prof Maria Maddalena Altamura, Direttore del Dipartimento di Biologia Ambientale, Università La Sapienza 

· Prof Paola Dominici, direttore del Dipartimento di Biotecnologie Università degli Studi di Verona

· Prof Alessandra Albertini, Direttore del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie, Università di Pavia

· Prof Pier Luigi Fiori, direttore del Dipartimento di Scienze Biomediche, Università di Sassari

· Prof Leonardo Marchese, Direttore del Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica, Università degli Studi del Piemonte Orientale

· Prof Giorgio Prantera Direttore del Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche, Università della Tuscia

· Prof Stefano Biagioni, Direttore del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin", Università La Sapienza"

· Prof Luca Sebastiani, Direttore dell’ Istituto Scienze della Vita, Scuola Superiore Sant’ Anna, Pisa

· Prof Antonella Canini, Direttore del Dipartimento di Biologia, Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"

· Prof Alessandro Gargini, Direttore del Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali, Università di Bologna

· Prof Roberto Barbato Coordinatore didattico del Corso di Laurea in Scienze Biologiche, Università del Piemonte Orientale

· Prof Mirko Baruscotti Coordinatore didattico del Corso di Laurea in Scienze Biologiche, Università degli studi di Milano

· Prof Daniela Quaglino, Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Modena e Reggio Emilia

· Prof Giovanni Musci Direttore del Dipartimento di Bioscienze e Territorio, Università del Molise

· Prof Luigi De Bellis, Direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali, Università del Salento

· Prof Francesco Tarantelli, Direttore del Dipartimento, Chimica, Biologia e Biotecnologie, Università di Perugia.

· Prof Cosima Tatiana Baldari, Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Siena

· Prof Paolo Corradini, Direttore del dipartimento di Oncologia ed Emato-oncologia dell'Università Statale di Milano.

· Prof Anna Maria Fadda, Direttore Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente; Università di Cagliari

· Prof Maria Grazia Cifone, Direttore del Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e Ambientali, Università dell’Aquila

· Prof Orazio Cantoni, Direttore del Dipartimento di Scienze Biomolecolari, Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

· Prof David Caramelli, Direttore del Dipartimento del Dipartimento di Biologia, Università di Firenze

· Prof. Roberto Gambari, Direttore del Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie, Università di Ferrara

Prof Anna Arnoldi, Direttore del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche , Università degli tudi di Milano 

· Prof Giuseppe Zanotti, Direttore del Dipartimento di Scienze Biomediche, Università degli Studi di Padova

Nessun commento: