mercoledì 15 febbraio 2017

AL CINEMA GRATIS CON GRAVITÀ ZERO

MILANO, BRINDISI, TREVIGLIO, FERRARA, TRENTO, PISA, FIRENZE, BOLOGNA, MANTOVA, TREVISO, VARESE, BRESCIA, PADOVA, PARMA, ANCONA, CORCIANO PERUGIA,  LUGAGNANO DI SONA,  PRADAMANO,  SALERNO, TERNI, TRIESTE , VICENZA,  MATERA, MODENA...

Sono solo alcune delle città in cui è possibile ancora prenotare fino a esaurimento i biglietti per "Il diritto di contare" il film candidato a 3 Premi Oscar, in anteprima nelle sale cinematografiche italiane.

IL LINK È ATTIVO  FINO A ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI
LINK  www.screenweek.it/anteprime/il-diritto-di-contare/partner/gravita-zero

Miglior FilmMiglior Attrice non Protagonista (Octavia Spencer) e Miglior Sceneggiatura non Originale. Ma oltre alle candidature degli Oscar il film è candidato anche ai Golden GLobe. Il cast è di assoluto livello: oltre alla protagonista Taraji P.Henson e alla già citata Octavia Spencer, troviamo Janelle MonáeKevin Costner, Kirsten Dunst Jim Parsons (lo Sheldon di The Big Bang Theory).


IL DIRITTO DI CONTARE: PER LA MATEMATICA, PER LE DONNE E PER IL NOSTRO FUTURO


il diritto di contare La trama fa leva su 3 aspetti tutti importanti: la lotta contro la segregazione dei neri, è il primo. Le tenaci protagoniste combattono contro i pregiudizi e le politiche assurde adottate nei confronti degli afroamericani. Le stesse ostilità che vivono nella vita di tutti i giorni, le ritrovano alla NASA. Il primo scoglio da superare è proprio questo. La frase che Vivian Jackson, interpretata da Kirsten Dunst, rivolge a loro a metà film è emblematica: “Dovreste ringraziare di avere un lavoro“.

Il secondo aspetto è la lotta per l’emancipazione. Si può considerare come lo stadio successivo al colore della pelle. Le questioni di genere rappresentano il secondo muro da abbattere per Katherine, Dorothy e Mary.
Il terzo e ultimo è il desiderio di emergere nell’elite scientifica. Qui abbiamo di fronte, sia chiaro, dei geni assoluti. Demolite con forza le gabbie delle discriminazioni razziali e di genere, le 3 donne si trovano a dover fare i conti con il massimo della scienza, senza possibilità di sbagliare. E’ proprio qui che la storia del biopic si fa straordinaria.

continua 

Nessun commento: