giovedì 21 luglio 2016

OPEN DAY GRATUITO IL 24 LUGLIO, PICCOLI SCIENZIATI IN GIOCO AL PARCO SIDEREUS

Laboratori estivi al primo parco astronomico del Salento, Open day gratuito il 24 luglio

Grandi novità quest’estate al Sidereus, il primo parco astronomico del Salento! Tutte le settimane a partire dal 26 luglio tante attività dedicate ai bambini e ai ragazzi dai 6 ai 13 anni, con contenuti sempre diversi e la possibilità per tutti i partecipanti di compiere esperimenti guidati dagli esperti. Giocando, i ragazzi apprenderanno fondamenti di fisica, astronomia e biologia.

Gli appuntamenti inizieranno alle 18.30 e dureranno due ore. Tutti invitati all’Open day di domenica 24 luglio, sempre alle 18.30!

Il martedì sarà la volta della caccia al tesoro in stile naturalistico Un tesoro di biodiversità: giochi ed enigmi dedicati all’ambiente e alla varietà nella flora mediterranea, alla ricerca di un misterioso forziere nascosto…

Com’è fatto il cibo: ogni mercoledì un viaggio tra frutta e verdura, esperimenti e microscopi alla scoperta del ruolo del cibo nella nostra vita.


Razzi pronti al decollo ogni giovedì con 3…2..1..Swoosh! Esperimenti pratici per scoprire come far decollare un missile anche grazie all’acqua del rubinetto di casa.

Tutti pronti? Le attività cominciano martedì 26 luglio e sono dedicate a un massimo di 12 partecipanti per volta. Volete avere un assaggio? Domenica 24 luglio grande open day gratuito, sempre a partire dalle 18.30, durante il quale avere un’anteprima delle attività. Il parco vi aspetta!

Per informazioni e prenotazioni: 3498470776

Ulteriori informazione e il calendario dei laboratori al link: http://parcoastronomico.it/sidereus/scienza-in-gioco

Come raggiungere Sidereus, il primo parco astronomico del Salento. Il parco si trova a Salve (Le), in contrada Leopaldi, sulla strada per la marina di Pescoluse. Informazioni dettagliate per raggiungere il parco al link:

Sidereus è un’area di circa 5mila metri quadri inaugurata da Vito Lecci nel 2009 che vanta circa 7mila visitatori all’anno. Seguendo la vocazione divulgativa e didattica del suo fondatore, il parco permette l’osservazione del cielo con diversi telescopi ottici e una parabola per il radiotelescopio che ascolta “la voce delle stelle”. Un’ esperienza di grande attrazione è poi il planetario, che affianca un proiettore analogico a quello digitale in 3D. È possibile, inoltre, seguire un percorso archeoastronomico e conoscere le meridiane realizzate da Vito. Nella Galleria delle Scienze si effettuano dimostrazioni anche con il lancio di piccoli missili e si fanno esperienze tattili con una collezione di autentiche meteoriti. Un piccolo gioiello è il Museo dell’Astronautica, che contiene oggetti molto rari come il primo francobollo a volare nello spazio. Completano l’offerta i laboratori didattici. Maggiori informazioni sul sito ParcoAstronomico.it.

Nessun commento: