lunedì 28 marzo 2016

MUSEUM WEEK: IL PRIMO EVENTO CULTURALE MONDIALE SU TWITTER

La terza edizione dell’evento Museum Week, nato in Francia e diffuso in oltre 3000 istituzioni mondiali, si sta svolgendo in questo momento su Twitter e verte su tematiche legate alla tutela e alla celebrazione della cultura, alla memoria e al patrimonio culturale, ma anche alla tolleranza, al vivere insieme e alla libertà d’espressione, valori duramente colpiti dai fatti di attualità più recenti.





7 GIORNI, 7 TEMI, 7 HASHTAG 

Sette gli  hashtag, scelti dagli utenti, uno per ciascun giorno della #MuseumWeek: #secretMW, #peopleMW, #architectureMW, #herita: eMW, #futureMW, #zoomMW, #loveMW.





L'iniziativa sta spopolando su Twitter, il social che sta rivelando in queste ore alcuni dei segreti dei musei italiani svelati in occasione dell’iniziativa mondiale per stimolare la scoperta dei tesori culturali lanciata sul social network con l’hashtag #MuseumWeek (mentre scriviamo l'hastagh #secretsMW è primo in classifica).

Sono oltre 3000 nel mondo, di cui più 290 in Italia, i musei, le gallerie d’arte e gli enti culturali che hanno aderito e fioccano le loro foto postate online: Palazzo Reale di Napoli esibisce un busto femminile che sfoggia un’acconciatura dei capelli insolita e magnifica, il Museo Archeologico di Salerno fa sapere che parte delle sue ambre preziose sono al Petit Palais di Parigi, il Museo Egizio di Torino apre una finestra sul backstage dei restauri dei reperti destinati alla mostra «Il Nilo a Pompei», la Galleria nazionale d’arte moderna (Gnam) di Roma ricorda ler 735 opere nascoste da Palma Bucarelli per salvarle dalla predazione nazisa, l’Auditorium Parco della Musica mostra i resti di una villa romana venuta alla luce nel 1995 al suo interno, la Pinacoteca di Brera fa vedere cosa accade durante l’allestimento di una mostra.

COMMEMORIAZIONE DELL'EROE KAHLED AL ASAAD

Particolarmente significativa la decisione del Museo Egizio di Torino di dedicare alla memoria di Khaled Al Asaad la nuova sala mostre, che fino al 4 settembre ospiterà l'esposizione temporanea dal titolo "Il Nilo a Pompei - Visioni d'Egitto nel mondo romano". La mostra inaugura il nuovo spazio del museo a meno di un anno dalla riapertura e si concentra sulla contaminazione in ambito artistico della cultura egizia nell'Italia del periodo romano: presenta opere per la prima volta esposte a Torino, come gli affreschi del tempio di Iside a Pompei o della Casa del Bracciale d'Oro; oltre 300 i reperti provenienti da 20 musei italiani e stranieri. Il visitatore può inoltre vivere un’esperienza immersiva con le ricostruzioni in 3d di due domus pompeiane, quella del Bracciale d’Oro e quella di Octavius Quartio, realizzate grazie alla collaborazione con l'istituto Ibam del Cnr.



L'anziano archeologo ucciso dai miliziani dell'Isis è diventato il simbolo della difesa di storia e civiltà di fronte alle barbarie del terrorismo.


La terza edizione dell’evento si volge su Twitter, dal 28 marzo al 3 aprile, e verte su tematiche legate alla tutela e alla celebrazione della cultura, alla memoria e al patrimonio culturale, ma anche alla tolleranza, al vivere insieme e alla libertà d’espressione, valori duramente colpiti dai fatti di attualità più recenti.

La scoperta dei numerosi musei coinvolti sarà guidata da sette diversi hashtag, scelti dagli utenti, uno per ciascun giorno della #MuseumWeek: #secretMW, #peopleMW, #architectureMW, #heritageMW, #futureMW, #zoomMW, #loveMW.

Sito Web: museumweek2016.org

Il blog di twitter con la pagina dedicata all'evento: https://blog.twitter.com/it/2016/museumweek






Nessun commento: