venerdì 6 novembre 2015

INCIPIT OFFRESI LIBERA LO SCRITTORE CHE È IN TE

C’è forse qualcuno, fra gli appassionati della lettura, che non è mai stato sfiorato dall’idea di scrivere un libro? In quanti, invece, pur avendo già addirittura un proprio romanzo o un'opera di divulgazione scientifica chiusi in un cassetto, non hanno mai avuto l’occasione o il coraggio di proporlo a un editore? 




INCIPIT OFFRESI è un nuovo progetto, frutto della sinergia tra la Regione Piemonte, la Fondazione ECM e Biblioteca Archimede, nato con l’obiettivo di dare vita a un nuovo format, destinato a tutte le persone maggiorenni che abbiano interesse alla pubblicazione di un romanzo o di un’ opera propria.

L’iter classico per ottenere la pubblicazione di un romanzo prevede che gli aspiranti scrittori inviino i propri testi a diversi editori oppure procedano all’auto pubblicazione.

Un sistema innovativo di relazione tra scrittori ed editori è dato da INCIPIT OFFRESI un’opportunità che favorisce l’emergere di nuovi talenti facilitando i percorsi di conoscenza del mondo dell’editoria per la pubblicazione di un manoscritto pur mantenendo le peculiarità di entrambe le modalità tradizionali: la garanzia di qualità delle grandi case editrici e la dinamicità dell’auto pubblicazione.

“Incipit offresi - spiega Antonella Parigi, Assessore alla cultura e al turismo della Regione Piemonte - è un progetto che vuole mettere in rete, con un programma comune, l'intera regione. E’ un modello sperimentale di valorizzazione e promozione alla lettura con l'obiettivo di rispondere sempre di più alle esigenze di un pubblico in costante evoluzione”.

Elena Piastra, Assessore alla cultura del Comune di Settimo Torinese, aggiunge: “Siamo molti orgogliosi che Incipit sia progetto che coinvolge oggi in modo attivo tutte le province della Regione Piemonte. Nato come progetto in collaborazione tra Fondazione ECM (Esperienze di Cultura Metropolitana) di Settimo Torinese e Regione Piemonte, Incipit si pone l’obiettivo in un contesto dinamico, nuovo e divertente di dare voce a tutti gli aspiranti scrittori, quelli che da anni hanno un libro o anche solo un’idea nel cassetto.”

Nessun commento: