domenica 11 ottobre 2015

"TORNO INDIETRO E UCCIDO IL NONNO": IL TEATRO RICORDA 100 ANNI DI RELATIVITÀ

In occasione dell’anniversario dei 100 anni dalla rivoluzionaria scoperta della Relatività Generale di Albert Einstein, uno spettacolo teatrale si lancia nei misteri e paradossi del Tempo. Università di Milano-Bicocca - Mercoledì 28 ottobre 2015, ore 16.00 - Auditorium Guido Martinotti (Edificio U12) – Via Vizzola 5, Milano

Roberto Abbiati Andrea Brunello
Roberto Abbiati e Andrea Brunello


La pièce, che ha debuttato nell'ottobre scorso al Festival della Scienza di Genova, affronta una delle domande più profonde di tutti i tempi: “Dove va il Tempo che passa?”, la stessa domanda che si poneva Albert Einstein, cercando una simmetria fra il moto spaziale e quello temporale.

Non solo quindi una domanda esistenziale e filosofica, ma di fondamentale importanza per la scienza. Di cosa è fatto il tempo? Finirà? Se il tempo è come lo spazio, allora possiamo viaggiare nel tempo? Che cosa è la Freccia del Tempo?

Torno indietro e uccido il Nonno ha a che fare proprio con queste domande: due personaggi in scena, il Clown Augusto e il Clown Bianco, per una conversazione surreale dove “la scienza incontra Aspettando Godot che incontra Sant’Agostino che incontra Einstein al ritmo della musica dei Radiohead”.

Testo di Andrea Brunello, interpreti in scena Roberto Abbiati e Andrea Brunello (v.sotto per le schede biografiche). Regia di Leonardo Capuano. Lo spettacolo è una produzione Arditodesìo.



Prima dello spettacolo vi sarà alle ore 15.00 una introduzione a cura dell’autore e giornalista scientifico Pietro Greco dal titolo Marmo pregiato e legno scadente: Albert Einstein e la relatività.

L’evento fa parte di una serie di iniziative lanciate dal Dipartimento di Fisica di Milano-Bicocca per festeggiare l’anniversario. Il 5 e 6 novembre prossimi sono in programma nell’Aula Magna dell’Ateneo vari talk sul tema e la proiezione del film Interstellar. Su questa pagina tutti gli eventi nel dettaglio.

ANDREA BRUNELLO - Laureato in Fisica e Matematica presso la Cornell University (New York, 1992) e Ph.D. in Fisica Teorica presso la State University of New York at Stony Brook (USA, 1997), dal 2001 interrompe l'attività di ricercatore per dedicarsi a tempo pieno al teatro. Ha frequentato corsi di recitazione e drammaturgia presso le scuole di teatro di Cornell University, State University of New York at Stony Brook e Utah State University. E’ direttore artistico del Teatro Portland di Trento di cui è fondatore e di cui dirige anche la scuola di teatro, e della Compagnia Arditodesìo. E’ attore/lettore e autore di testi per la televisione e la radio (Radio Rai e Rai Televisione Regione Trentino Alto Adige).

ROBERTO ABBIATI - Attore in film diretti da Carlo Mazzacurati come La giusta distanza, La Passione (67ª Mostra del Cinema di Venezia) e La sedia della felicità. In teatro, con lo spettacolo che ha per titolo Riccardo l’Infermo, il mio regno per un pappagallo ha debuttato nel 2001 al festival di Sucre in Bolivia, organizzato dal Teatro de los Andes. Con Il viaggio di Girafeha fatto numerose repliche in Italia e all’estero (Marsiglia, Tolone, Edimburgo e al Dublin Theater Festival).

L’ingresso allo spettacolo teatrale è libero fino a esaurimento posti (250). Durata 1h 30’ circa.

Università di Milano-Bicocca
Mercoledì 28 ottobre 2015, ore 16.00
Auditorium Guido Martinotti (Edificio U12) – Via Vizzola 5, Milano

Nessun commento: