mercoledì 11 marzo 2015

LA SALUTE SESSUALE: INTERVISTA/DIALOGO CON LA DR.SSA ROBERTA ROSSI PRESIDENTE DELLA FISS

La Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica (FISS) nasce nel 2000 allo scopo di riunire le associazioni, gli enti e le fondazioni nazionali, pubbliche e private, aventi per oggetto la sessuologia al fine di promuovere la scienza sessuologica e le sue applicazioni professionali.

Per realizzare le sue finalità la FISS promuove la ricerca scientifica interdisciplinare, stabilisce rapporti con studiosi ed enti pubblici e privati, nazionali o internazionali che si occupano di sessuologia, promuove la valorizzazione della professionalità di chi opera nell'ambito della scienza sessuologica, organizza convegni, corsi ed altre iniziative di studio ed aggiornamento, cura la pubblicazione e la diffusione di libri, riviste, articoli di argomento attinente alla sessuologia.
L'obiettivo professionale dell’operatore nell’ambito della sessualità umana è di promuovere, mantenere e migliorare la salute sessuale come definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Dr.ssa Rossi cosa si intende per salute sessuale?
Dott.ssa Roberta Rossi - Presidente FISS

Solitamente nel definire la Salute Sessuale ci si rifà a quanto ha stabilito nel 1974 l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS):

"La salute sessuale risulta dall'integrazione degli aspetti somatici affettivi, intellettivi e sociali dell'essere sessuato che consentono la valorizzazione della personalità, della comunicazione e dell'amore. La salute si compone di tre elementi principali:  - essere capace di gioire, avendone la piena padronanza, di un comportamento sessuale e riproduttivo in armonia con un'etica sociale e personale;  - essere esenti da sentimenti di odio, di vergogna, di colpevolezza, di false credenze e altri fattori psicologici che inibiscono la risposta sessuale e turbano la relazione sessuale;  - essere esenti da turbe, malattie e deficienze organiche che interferiscono con le funzioni sessuali e riproduttive."

Questa definizione non si riferisce esclusivamente alle conoscenze degli organi genitali e al loro funzionamento, ma anche ad altri fattori che entrano in gioco quando decidiamo o non decidiamo di avere rapporti sessuali. Questi fattori possono derivare da credenze personali, dal contesto culturale e dagli esempi proposti dai media, che hanno poco a che fare con la realtà della fisiologia della risposta sessuale.

La Fiss lavora affinché lo sviluppo armonico della sessualità avvenga su basi scientifiche, autorevoli e che nasca dal confronto con persone competenti, che sostengano le persone nella loro personale riflessione sui valori della sessualità, sulle scelte giuste o sbagliate che si possono fare, su quando è il momento di farle (ad esempio su quando avere il primo rapporto sessuale).

Direttivo FISS

Attualmente qual è la situazione che si riscontra nella promozione della salute sessuale?

dr.ssa Rossi Benché i giovani di oggi conoscano l'anatomia degli organi sessuali, non sono ancora sufficientemente sostenuti nella creazione di un proprio pensiero critico e di una propria autoconsapevolezza sessuale.

dr.ssa Pugno E' difficile trovate qualcuno che non sappia come vengono concepiti i bambini, ma la trasmissione delle malattie sessuali è ancora vista come qualcosa che "non può capitare a me". Personalmente trovo che la mancata riflessione sull'influenza che i fattori esterni hanno nel creare in noi aspettative su "come dovrebbero andare le cose sessuali", sia responsabile di buona parte dei disturbi sessuali che vengono portati all'attenzione del clinico.

dr.ssa Rossi Oppure c'è l'idea che certe pratiche sessuali siano protettive rispetto alla contrazione di malattie sessualmente trasmissibili.

Cosa fa la federazione per colmare questa carenza?

La Fiss organizza due volte l'anno corsi di aggiornamento in regioni diverse. Lo fa col fine di mantenere viva l'attenzione su questi temi e di tenere i clinici aggiornati.

Inoltre si batte per  il riconoscimento della professioni del sessuologo clinico e affinché venga fatta una legge sull'educazione sessuale nelle scuole.

Iscriversi all'albo della Fiss è un passo importante per vedere tutelata la propria professionalità.


In accordo con questi obiettivi lo scorso autunno la FISS ha creato la prima settimana dedicata al benessere sessuale, che si rivolge ai non addetti ai lavori. Tale evento ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Salute.


 



Nessun commento: