sabato 7 febbraio 2015

LA SCOMPARSA DI ALDO ROMANO

Aldo Romano
Aldo Romano
Fisico, Docente, Ricercatore, aveva fondato il CSATA (Centro Studi Applicazioni in Tecnologie Avanzate) e Tecnopolis Csata Novus Ortus, primo parco scientifico e tecnologico italiano. Era stato insignito della Medaglia d’Oro per le Benemerenze culturali dal Presidente emerito Ciampi.

Promotore e Direttore della Scuola Superiore ISUFI, ha svolto un ruolo determinante nella creazione del Fondo nazionale per gli investimenti nella ricerca di base (MIUR) e del Distretto tecnologico delle alte tecnologie "Dhitech", e ricoperto numerose e importanti cariche tra cui quella di Consiglere di Amministrazione dell´Istituto Biomedico EuroMediterraneo "ISBEM".

Dopo molti anni di insegnamento spesi nell´Università di Bari ed a Roma Tor Vergata, era approdato a Lecce dove insegnava Gestione dell´Innovazione nella Facoltà di Ingegneria.

Il Rettore dell'Università del Salento, di cui Aldo era Professore Emerito, ne ha voluto ricordare la figura di Maestro: "Alla sua memoria di studioso e fermo sostenitore del talento giovanile ci riferiremo sempre».

Il DISTI lo ricorda, in particolare, per le lezioni di scienza e di vita svolte nell´ambito della Scuola di Otranto.

Tra le sue sue numerose pubblicazioni, ricordiamo “Mezzogiorno 1992”, “Mezzogiorno chiama Schumpeter”, “Net Economy” e “Creating Business Innovation Leadrship”, che racchiudono suoi contributi di grande attualità dedicati al tema di uno sviluppo economico basato sulla ricerca e l’innovazione e dei cambiamenti organizzativi ed istituzionali legati alle nuove tecnologie. La riconosciuta formazione scientifica interdisciplinare, le apprezzate doti e capacità realizzative, l’impegno sulle problematiche Ricerca-Innovazione-Sviluppo, spiegano il suo costante coinvolgimento nell´ elaborazione e valutazione di programmi e progetti strategici, per conto di Organismi Regionali, Nazionali ed Internazionali.


Fonte: DISTI 

Nessun commento: