venerdì 10 ottobre 2014

NESTLÈ CREA VALORE CONDIVISO E PUNTA SULLE IMPRESE VIRTUOSE

Nestlé, in collaborazione con la Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo (UNCTAD), ha organizzato ieri la sesta edizione del Forum sulla Creazione di Valore Condiviso in Svizzera.

L'evento era visibile in diretta streaming (foto) 


Il forum ha offerto un'occasione di confronto e di dialogo ai rappresentanti del mondo accademico, imprenditoriale, delle istituzioni internazionali e della società civile che si sono riunite a Losanna per approfondire il dibattito sull'evoluzione del ruolo delle imprese nella società.

Nestlé crede che un'azienda, per avere successo a lungo termine e creare valore per i propri azionisti, deve creare valore per la società.

Nestlé Changing Role of Business


I partecipanti al forum hanno riflettuto sul modo in cui la società civile e il settore privato possono lavorare in sinergia per rafforzare e accelerare lo sviluppo sostenibile, concentrando gli sforzi nelle tre aree d'intervento prioritarie: nutrizione, risorse idriche e sviluppo rurale.

Nestlé Changing Role of Business Accanto al Presidente di Nestlé Peter Brabeck, al CEO di Nestlé Paul Bulcke e al Segretario generale dell'UNCTAD Mukhisa Kituyi, tra i relatori che sono intervenuti al dibattito ci sono stati: Arancha Gonzalez, Direttore esecutivo del Centro internazionale per il commercio (ITC, International Trade Centre); Mark R. Kramer della Harvard Kennedy School of Government; Ruth Oniango, Docente di nutrizione presso la Great Lakes University, in Kenya, e il Segretario generale della Federazione internazionale delle società nazionali di Croce Rossa e di Mezzaluna Rossa, As Sy.

In occasione del forum è stato anche annunciato il vincitore del Premio Nestlé per la Creazione di Valore Condiviso, assegnato a imprese e organizzazioni no-profit innovative che creano valore per le comunità in cui operano lottando contro i problemi nel campo della nutrizione, delle risorse idriche o dello sviluppo rurale.

Nessun commento: