martedì 23 settembre 2014

TEATRO E SCIENZA AL CASTELLO CON "VITA A GIUDIZIO"

La scienza e l'arte insieme per una serata indimenticabile!

Sarà una serata unica quella di sabato 27 settembre 2014, alle ore 21, nello stupendo scenario della residenza reale sabauda del Castello di Moncalieri nei pressi di Torino. 
Teatro e Scienza porta uno dei suoi spettacoli all'interno della meravigliosa Sala della Regina, dove gli ospiti saranno accolti dalle dame e dai cavalieri vestiti in abiti settecenteschi appartenenti al Gruppo Storico “Historia Subalpina”.

INGRESSO LIBERO ALLO SPETTACOLO TEATRALE CON POSTI LIMITATI fino a esaurimento. Per prenotare i posti scrivete a redazione@gravita-zero.org o chiamando il 329 4592139 indicando il numero di persone.

Teatro e Scienza al Castello di Moncalieri sabato 27 settembre 2014 alle ore 21 

Teatro con video musicali e una danza molto particolare contribuiranno a rendere oltremodo toccante l’esperienza di vita e il segreto della protagonista. Con finale a sorpresa.

Infine, al termine, abbiamo invitato il Prof. Francesco Profumo che ci parlerà de “Il Genio Scientifico”. Francesco Profumo è  Presidente Gruppo IREN, Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca (dal 2011 al 2013), ex Rettore del Politecnico di Torino ed ex Presidente del CNR.




Una delle sale del Castello dove si svolgerà
lo spettacolo teatrale di Teatro e Scienza.
"VITA A GIUDIZIO" è una piece teatrale di MARIA ROSA MENZIO con MARICA VINASSA e ANTONIO CORNELJ (danza)

Siamo su un pianeta lontano, di nome Noland, e viene narrata la storia di una donna, Vita, che vorrebbe un’esistenza normale. Chi è costei? Chi è in realtà Vita?

Perché non sa nulla dei meccanismi della mutua e della pensione, perché dice di non avere tempo, di essere a scadenza? Che mistero e quali scelte politico-sociali si celano dietro di lei? E la sua storia d’amore unica, eccezionale, preziosa forse perché condannata a non durare, quale enigma nasconde? 

Allevata per un esperimento, lei fugge col suo uomo e scopre la bellezza della quotidianità randagia, prima della cattura. Si narrano avvenimenti della sua vita scanditi dal tempo che passa, episodi di una bellezza struggente, a contatto con la natura. E l’alternativa tecnologica al crudele esperimento vie- ne spesso ribadita. La continua scoperta di quel che costitui- sce l’esistenza umana, di quel che lei non è e non potrà mai essere, la ricerca di un’effimera felicità, attraverso vicende dal risvolto sociale, l’uccisione di una persona crudele che la ricattava con la minaccia di rivelare la sua identità, tutto sfo- cia in un giudizio del suo operato, giudizio che dovranno dare il pubblico: “la storia è finita, la città è caduta, Vita è pronta per il sacrificio”.


Sito web: Teatro e Scienza www.teatroescienza.it
Twitter  @teatroescienza

SCARICA IL PIEGHEVOLE DELLA RASSEGNA 



Si ringraziano gli sponsor e in particolare COVEMA VERNICI





Nessun commento: