giovedì 4 settembre 2014

RISORSE IDRICHE E APICOLTURA: ECCO I FINALISTI DEL PREMIO NESTLÉ

Nestlé ha annunciato i 3 finalisti candidati al Premio per la Creazione di Valore Condiviso.

Premio Nestlé  | ShutterStock - Gil C / Shutterstock.com























"Imprese innovative che generano valore per le comunità in cui operano con attività che contribuiscano a risolvere i problemi sul fronte delle risorse idriche, della nutrizione o dello sviluppo rurale": è questa la motivazione del  Premio Nestlé per la Creazione di Valore Condiviso che viene assegnato a quelle imprese particolarmente virtuose che hanno un occhio di riguardo per l'ambiente e la crescita sana delle comunità locali. 

I vincitori del premio traducono in realtà la convinzione di Nestlé, secondo la quale un'azienda può aspirare al successo a lungo termine soltanto se riesce a creare valore economico e sociale non soltanto per i propri azionisti ma anche per la società nel suo complesso.

Quest'anno, i tre progetti che si contenderanno un investimento di 500.000 Franchi Svizzeri (circa 413.000 euro) sono:

HoneyCare, un'azienda dell'Africa orientale che si prefigge di aiutare 35.000 agricoltori del Sud Sudan a intraprendere l'attività di apicoltori;

MSABI, un'ONG tanzaniana che gestisce uno dei più vasti programmi di sviluppo rurale, idrico e igienico-sanitario in Tanzania;

Sanergy, un'impresa sociale kenyota che raccoglie e trasforma i rifiuti organici umani in fertilizzanti o energia.




Il vincitore assoluto sarà annunciato in occasione del Forum annuale sulla Creazione di Valore Condiviso, che si terrà in Svizzera a ottobre. Il forum è un convegno che ogni anno vede rappresentanti di organizzazioni non governative, del mondo accademico e imprenditoriale discutere e condividere le "migliori pratiche" in materia di creazione di valore condiviso.

Nessun commento: