lunedì 26 maggio 2014

MONITORARE IL RISCHIO SISMICO DEGLI EDIFICI INDUSTRIALI: ACCORDO API TORINO E SIAT

Monitorare gli edifici industriali in rapporto al rischio sismico, prevenire i danni dal punto di vista economico, mettere in sicurezza persone e strumenti di produzione: sono gli obiettivi del protocollo d'intesa firmato da Api Torino e da Siat (Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino), finalizzato alla valutazione del livello di protezione antisismica degli edifici aziendali e all'indicazione di eventuali interventi di miglioramento.

La firma, da parte del presidente di Api, Corrado Alberto, e del presidente di Siat Antonio Recupero, è avvenuta nell'ambito dell'incontro 'Prevenzione antisismica - Interventi negli edifici aziendali" organizzato da Api, Collegio Edile e Siat con il supporto della Camera di commercio di Torino. Api e Siat, subito dopo la firma dell'intesa, hanno creato una task force di tecnici, incaricata di dettagliare la tipologia del servizio messo a disposizione delle imprese associate

''Il nostro obiettivo - spiega il presidente di Api, Alberto - è fornire alle imprese sempre nuovi strumenti per migliorare la gestione aziendale e la sicurezza del lavoro'', mentre il presidente Siat, Recupero ha aggiunto che l'obiettivo e' di ''arrivare alla valutazione del rischio attuale basata su una metodologia d'indagine concordata e all'indicazione degli interventi di miglioramento strutturale possibili, fornendo una stima di massima dei loro costi e dei tempi di realizzazione".

Nessun commento: