martedì 28 maggio 2013

JANE GOODALL – STORIE E MUSICA DI UNA SCIENZIATA MESSAGGERO DI PACE PER LE NAZIONI UNITE

Con l’adesione del Presidente della Repubblica si terrà a Perugia lo spettacolo “Jane Goodall – Storie e musica” in cui la grande scienziata inglese racconterà la sua storia tra musica e immagini

Domenica 2 giugno 2013 ore 21.00 – Teatro Morlacchi - Perugia

Dopo il successo europeo e la prima nazionale a Firenze, Jane Goodall, la famosa scienziata inglese e Messaggero di Pace per le Nazioni Unite, racconterà se stessa in uno spettacolo che unisce la forza delle parole alla poesia della musica e alla suggestione delle immagini.

L’evento, che per la sua grande rilevanza culturale ed educativa gode dell’adesione del Presidente della Repubblica, si svolgerà il prossimo 2 giugno dalle ore 21.00 nella splendida cornice del Teatro Morlacchi di Perugia. Lo spettacolo è organizzato dal Jane Goodall Institute Italia, che impegnerà il ricavato della serata per sostenere l’orfanotrofio di Kigoma fondato nel 1999, dall’Egea Small, da Psiquadro e dal Perugia Science Fest.



Sarà la tappa conclusiva di una due giorni umbra in cui la scienziata incontrerà centinaia e centinaia di ragazzi umbri e canterà insieme a un maxi coro di bambini, in Piazza IV Novembre a Perugia, alle 16 di domenica.

Per il suo impegno scientifico e sociale, Jane Goodall è stata definita dall'Enciclopedia britannica “senza dubbio una delle persone che ha maggiormente contribuito alla conoscenza del mondo in cui viviamo”.

Dopo una brillante carriera come etologa e antropologa, Jane Goodall ha deciso di impegnare la sua esistenza e la sua grande fama (nel mondo anglosassone la sua immagine è talmente famosa a livello popolare che viene inserita in Videogiochi di grido, compare in una puntata dei Simpson, Michael Jackson la cita in una canzone, Angiolina Jolie le fa da endorcer) per dedicarsi al pianeta, agli uomini e agli animali. Fonda il Jane Goodall Institute che promuove progetti di difesa della natura e lei, personalmente, sono trent'anni che gira il mondo per raccogliere fondi per progetti umanitari ed ecologisti.

Per la prima volta, questa donna eccezionale di quasi ottanta anni sarà a Perugia per incontrare il pubblico e parlare della sua vita: dalla passione per la natura, dell'impegno in favore della tutela dell'ambiente, degli animali e dell'uomo. La sua storia non è solo un racconto autobiografico ma anche un insegnamento di vita per tutti coloro che hanno a cuore il pianeta, con le sue risorse e la grande diversità culturale che lo anima. Jane non si limita a raccontare se stessa ma propone una soluzione per migliorare il nostro rapporto con il mondo, convinta del fatto che il comportamento di ognuno di noi può scardinare le regole imperanti degli interessi e dei poteri economici del pianeta. Ma in questa avventura Jane non sarà sola sul palco, due musicisti seguiranno e accompagneranno il racconto.

Gabriele Mirabassi è un clarinettista solista, apprezzato in tutto il mondo in contesti jazz, classici, d'avanguardia e brasiliani. Collabora con poeti e attori, e ha accompagnato con grande sensibilità e leggerezza i testi di Erri De Luca nello spettacolo Chisciotte che ha girato tutta Europa (Edito da Feltrinelli), ma anche altri grandi personaggi del mondo dello spettacolo come Marco Paolini, Giuseppe Cederna, Davide Riondino, Franco Branciaroli. Ma Gabriele è anche un esperto ornitologo e naturalista, e ha aderito in maniera entusiastica alla proposta di Wolfgang Netzer, rinomato autore di musiche per documentari, di accompagnare l'eloquio di Jane Goodall sia nel film “Jane's Journey” che nello spettacolo teatrale. Lo spettacolo è un evento eccezionale, una performance-live a tutti gli effetti in cui immagini storiche accompagneranno il racconto di Jane dai primi anni trascorsi nel Parco Nazionale di Gombe, in Tanzania, dove poco più che ventenne iniziò i suoi studi sugli scimpanzé rivoluzionando il mondo dell'etologia, all'ultimo periodo dedicato ai progetti di educazione per i giovani e di tutela ambientale.

E proprio a favore dell'orfanotrofio Sanganigwa, unico nella regione di Kigoma che si trova ai confini del Parco di Gombe, andrà il ricavato della serata. L’orfanotrofio è stato fondato nel 1999 dal Jane Goodall Institute Italia (www.janegoodall-italia.org), che da anni si impegna per migliorare le condizioni sociali ed economiche della comunità, garantendo sostegno primario, supporto psico-pedagogico, educazione e formazione professionale.

Per info e contatti www.jane-goodall-inumbria.it, www.janegoodall-italia.org

Nessun commento: