martedì 9 febbraio 2021

Durante il lockdown aumentato l'uso di cannabis legale

Per combattere lo stress del lockdown e delle chiusure regionali le persone hanno aumentato gli acquisti di prodotti per rilassarsi, e la cannabis light ha visto un incremento delle vendite. Quando si parla di cannabis legale normalmente si intendono le infiorescenze della canapa, vale a dire fiore, o bocciolo, chiamato anche “cima di marijuana”, prodotto dalla pianta femminile di canapa. Per quanto riguarda la produzione di fiori di cannabis CBD, si tratta di genetiche di cannabis senza semi, che hanno un alto livello di CBD: cannabidiolo, e un livello molto basso di THC: tetraidrocannabinolo. Nel mercato CBD il fiore senza semi è la migliore opzione. Tuttavia, non tutte le infiorescenze contengono gli stessi livelli di CBD. L’esatta percentuale dipende dal ceppo di ogni pianta e dal metodo di coltivazione utilizzato. Di solito, questi tipi di marijuana light ad alto contenuto di CBD derivano da piante appositamente trattate per produrre boccioli più grandi e mantenere un alto profilo CBD, garantendo al tempo stesso un basso contenuto di THC ai fini della conformità legale di cui necessitano.




Secondo una ricerca condotta da addetti ai lavori, il mercato piemontese nel corso del 2020 ha visto una crescita del 220%, con Torino che raggiunge il 240%. Ogni volta che la regione subalpina entrava in zona rossa, gli ordini di canapa light per contrastare lo stress aumentavano. Per garantire la massima conservazione delle qualità rilassanti della cannabis legale, che secondo diversi studi possono rimanere stabili per due anni se le cime di cannabis sono conservate correttamente, è necessario creare un ambiente dedicato, in modo da proteggere le infiorescenze da luce, aria, umidità e temperature troppo variabili. 

Fra i principali fornitori di infiorescenze di cannabis legale in Italia troviamo Rollo CBD, dalle cui serre in Liguria escono alcune fra le migliori qualità di canapa legale in Italia, coltivate con metodi biologici e senza l'uso di pesticidi, che danneggerebbero il gusto. Nel caso dell’azienda agricola RolloCBD la semina delle piante di cannabis legale viene fatta più volte durante l’anno: i terreni su cui si coltiva si trovano su un territorio, quello ligure della riviera di ponente (precisamente a Dolcedo), particolarmente atto a questo tipo di piante e il clima mite, mai troppo freddo e carico di iodio, essendo a 3 km dal mare, favorisce enormemente la loro crescita e la loro fioritura.

Nessun commento: