lunedì 1 aprile 2019

UNIVERSITÀ POPOLARE DEGLI STUDI DI MILANO: LAUREARSI A 30, 40 o 50 ANNI

Continuiamo a parlare di Università Private in Italia. Oggi parliamo della Università Popolare di Milano, o Università Popolare degli Studi di Milano, riconosciuta dal MIUR come università internazionale e autorizzata ad emettere titoli riconosciuti nel nostro Paese.

RICHIEDI LA BROCHURE GRATUITA DEI CORSI UNIVERSITARI PER ADULTI

università popolare degli studi di Milano


Frequentare l’università a 30, 40 o 50 anni - è un dato di fatto - non è come frequentarla quando si hanno 20 anni. Potrebbe essere un desiderio di ottenere un titolo di studio, di laurea: studiare all’università ci possono essere infinite motivazioni per arrivare a voler studiare, come nel caso del desiderio di iniziare una nuova esperienza lavorativa, o per aspirare a una promozione, o per concludere un percorso di studio iniziato anni prima e mai concluso. 

Dato che nel corso degli anni si sono accumulati impegni lavorativi e familiari, può essere complesso frequentare un corso di laurea tradizionale, per questo è facile rivolgersi a una università telematica. È bene comprendere fin da subito che, nonostante le lezioni siano erogate tramite internet, non si tratta di “corsi di laurea facili”, ma di corsi di laurea equivalenti a quelli erogati nelle università tradizionali, e hanno lo stesso valore legale.

Un corso di laurea online consente di frequentare le lezioni in qualunque momento della giornata si desideri, anche di notte o la sera tardi. Dato che si tratta di università frequentate di solito da lavoratori e persone che vogliono migliorare la propria posizione lavorativa, vengono erogati corsi di laurea con una forte componente tecnica, spendibile velocemente nel mondo del lavoro.

Le rette delle università telematiche non sono più economiche di quella di un’università tradizionale, in alcuni casi può anche essere più alta, ma comprendono al loro interno i materiali utili per studiare, disponibili sulle piattaforme delle singole università. È inoltre possibile seguire ovunque e in qualunque momento le lezioni, grazie alle piattaforme digitali accessibili in qualunque momento, sulla quale vengono caricati i video delle lezioni e tutto il materiale utile per lo studio (dispense, slide, video lezioni, aula virtuale). La piattaforma è accessibile 24 h su 24 tutti i giorni della settimana. Un vantaggio delle università telematiche è la riduzione praticamente a zero degli spostamenti legati all’università stessa, dato che è necessario andare in una sede fisica solamente per sostenere gli esami e la discussione della tesi di laurea. Se si ha una carriera universitaria pregressa le università online concedono la possibilità di richiedere un riconoscimento crediti, così da non perdere gli esami conseguiti in passato. È possibile effettuare il riconoscimento anche delle attività lavorative coerenti con il percorso di studio scelto.
In Italia non è l'unica Università "non italiana" ma "internazionale" riconosciuta: pensiamo ad esempio  alla presenza a Roma della John Cabot University e della American University of Rome. 

L'Università Popolare di Milano ha una storia di oltre 100 anni, come molte altre università popolari che sparse in tutta Italia nascono sul finire del XVIII secolo o inizi XIX. La nascita dell università popolari (da non confonderle con l'Università della Terza Età) è da fare risalire a un tempo in cui l'accesso all'istruzione era molto limitato: solo le classi più ricche e aristocratiche potevano permetterselo. Dunque le università popolari nascono proprio per coprire l'esistenza di offrire, spesso in maniera volontaria, accesso all'istruzione alle classi più disagiate e povere. 

Uno dei corsi dell'Università Popolare di Milano è il corso di Diritto Penale Europeo



Al termine queste università rilasciano, anche se non sempre, un attestato di partecipazione, e lo scopo è quello di imparare, apprendere, e il titolo non ha alcun riconoscimento legale. Tuttavia esistono delle eccezioni. Come l'Università Popolare degli Studi di Milano.
Proprio per distinguersi dalle altre Università Popolari, quella di Milano si fa chiamare Università "degli Studi", perché in realtà è una università internazionale, dato che opera anche in altri paesi di cui parleremo tra poco. 

L'Università Popolare degli Studi di Milano può rilasciare titoli in Italia? Assolutamente si, grazie al trattato di Lisbona. Sulla Gazzetta Ufficiale si legge infatti che: 

L’università Popolare degli Studi di Milano è regolarmente iscritta all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche n° 58241FKL M.I.U.R. Membro della Confederazione Nazionale delle Università Popolari Italiane (Personalità Giuridica D.M. Università del 21/05/1991 - Gazzetta Ufficiale del 30/08/1991 n°203 anno 132°).
Autorizzata il 14.10.2011 (Roma), con presa d’atto Ministeriale, prot. 313, MIUR Ministero dell’Istruzione - Università - Ricerca; Trastevere 76/A - 00153 Roma, F.to., il sottosegretario del MIUR Senatore Guido Viceconte per rilasciare i titoli accade- mici e con approfondimento di presa d’atto del 14.10.2011 a cura della segreteria Tecnica del Sottosegretario Senatore Guido Vice- conte prof. Roberto Leoni; Dirigente Tecnico -a r. - Consulente che conferma la piena capacità giuridica di svolgere la formazione e rilasciare titoli accademici con valore legale (in virtù di sede della UUPN) in conformità della Convenzione di Lisbona (25-7-2002 supplemento ordinario della gazzetta ufficiale serie generale n.173) Lisbona 11 aprile 1997 “ Convenzione sul riconoscimento dei titoli di studio relativi all’insegnamento superiore nella regione europea” in virtù e rispetto della convenzione. 
L'Università Popolare (internazionale) degli Studi di Milano ha voluto proprio per estrema trasparenza pubblicare tutti gli atti che confermano il riconoscimento ufficiale da parte del MIUR, e anche da parte di Albi particolari ai quali chi si laurea presso questo ente può accedere. 

ISCRIZIONE AD ALBI DI STATO 


Lo dice il DPR n. 328/2001 che permette a chi lo desideri di svolgere questo semestre prima del conseguimento della laurea, direttamente nel corso di studi universitario, alla sola condizione che venga stipulata una convenzione fra l’Università ed il Consiglio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati.

Alla data del 5 ottobre 2016 i Corsi di laurea convenzionati sono in numero di 209 e come è possibile visionare l'Università Popolare di Milano insieme ad altre Università è inserita nella Convenzione per lo svolgimento del tirocinio professionale durante il corso di studi universitario.

In particolare dal DIPARTIMENTO DI ECONOMIA, INGEGNERIA ED AGRIBUSINESS
- Classe L-7 “Ingegneria Civile e Ambientale”
- Classe L-18 “Scienze dell’Economia e della gestione aziendale”
- Classe L-26 “Scienze e Tecnologie alimentari”


OLTRE ALL'ITALIA DOVE OPERA L'UNIVERSITÀ POPOLARE DI MILANO? 


Ci sono numerose università nel mondo che operano come l'Università Popolare di Milano e prima ne abbiamo citate due. Dove opera dunque questo Ateneo?

L'Università Popolare degli Studi di Milano opera in Costa d'Avorio e in Burkina Faso dove esistono dei gemellaggi e l'intento dell'Università di aiutare nello studio persone che sono più in difficoltà di noi, aiutarle proprio nel loro paese di origine.

Qualcuno si è chiesto come mai proprio questi due paesi africani e non per esempio un paese europeo. Per un motivo principale: le università popolare sono nate in un periodo in cui l'istruzione in Italia non era accessibile ad alcuni strati della popolazione. Oggi non è più così: in Italia chiunque può accedere all'istruzione a qualsiasi livello e dunque una Università come era pensata per le masse popolari non avrebbe più senso di esistere.

L'Università Popolare degli Studi di Milano è da anni impegnata con colleghi del Nord Africa per portare istruzione qualificata in paesi in via di sviluppo come Costa d'Avorio e Burkina Faso. 


È per questo che da alcuni anni la popolare si sta rivolgendo al di fuori dall'europa, prendendo sotto la sua tutela paesi e centri di formazione che hanno un effettivo bisogno di essere aiutati. Avrebbe potuto scegliere qualche paese nell'est asiatico, questo è vero, ma un po' per praticità (il Nord Africa è molto più vicino) e un po' perché da qualche parte si doveva pur iniziare, le attività si sono concentrate principalmente in Burkina Faso e in Costa d'Avorio.

Di seguito la presentazione del Master in Diritto dell'Immigrazione



L'UNIVERSITÀ POPOLARE NON È L'UNICA A OPERARE IN AFRICA 

L'Università Internazionale non è l'unica. Tutte le Università italiane hanno stretto rapporti di collaborazione in Burkina Faso e in particolare con l'Université de Ouagadougou. E poi ecco le Università sempre italiane che hanno stretto accordi con le sedi universitarie della  Costa d'Avorio.

Quindi quando leggiamo in rete frasi come " francamente ci sfugge il nesso tra la Costa d'Avorio e il Burkina Faso con le lauree italiane" noi consigliamo di informarsi perché quasi tutte le università svolgono accordi con paesi in via di sviluppo, ma nel caso di una popolare questo è addirittura contemplato nello statuto e coerente con la storia stessa dell'Università Popolare.


SOCIOLOGIA, SCIENZE POLITICHE E DELLA COMUNICAZIONE: CON ISCRIZIONE ALL'ALBO 


Oltre alle "facoltà" di sociologia, scienze Politiche e scienze della comunicazione, l'università popolare di Milano promuove corsi di “Ingegneria Civile e Ambientale” che permettono l'iscrizione all'Albo degli Agrotecnici.  

Nessun commento: