venerdì 17 ottobre 2008

"FERMI" SCOPRE UNA PULSAR A SOLI RAGGI GAMMA

Si tratta della più importante scoperta compiuta dal lancio del satellite che porta il nome di uno dei più importanti fisici italiani, il premio Nobel Enrico Fermi (al riguardo vedi l'articolo NASA: GLAST CAMBIA NOME IN ONORE DI ENRICO FERMI ).

Si tratta anche della prima pulsar che è "visibile" soltanto nella banda gamma

E' un oggetto stellare formatosi circa 10.000 anni, come rivelato dalle analisi dei dati ottenuti con il Large Area Telescope (LAT) montato a bordo del Fermi Gamma-ray Space Telescope della NASA, di cui l'Italia con l'Agenzia spaziale italiana (Asi), l'Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn) e l'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) è partner.

Una pulsar è una stella di neutroni che ruota molto velocemente e che emette radiazione come farebbe la luce di un faro in coni ristretti a intervalli estremamente regolari: in questo caso ruota con cadenza di circa tre volte al secondo, mandando un fascio di raggi gamma in direzione della Terra.

Foto: Nasa

Gli astronomi hanno catalogato circa 1800 pulsar, e, sebbene la maggioranza sia rivelata nella banda radio, alcune decine sono rivelate anche in ottico, in raggi X e qualcuna anche in raggi gamma. Inoltre conosciamo una stella di neutroni molto brillante in raggi gamma, senza emissione radio: Geminga.

Tuttavia essa venne riconosciuta grazie alla sua emissione in raggi X, e mai prima d’ora era stato possibile rivelare una stella di neutroni solo a partire dai raggi gamma.

La pulsar a raggi gamma si trova in corrispondenza di ciò che resta di una supernova, nota come CTA 1, posta a circa 4600 anni luce da noi, nella costellazione di Cefeo. Il raggio che emette spazza la Terra ogni 316,86 millisecondi ed trasporta una quantità di energia pari a 1000 volte quella del Sole.

Si pensa che la CTA-1 sia solo la prima di una più vasta popolazione di sorgenti gamma,. Se pensiamo che per capire la natura di Geminga sono occorsi 20 anni di sforzi, mentre per la stella di neutroni in CTA-1 solo due mesi di osservazioni, questo ci dà una idea tangibile di quanto sia potente lo strumento Lat.


Nessun commento: