Pagine

sabato 16 febbraio 2008

DATEMI UN BLOG, E DIVULGHERO' LA SCIENZA


Sono sempre più i blog nati all'estero e utilizzati da scienziati e ricercatori per comunicare le proprie ricerche scientifiche. Date uno sguardo ad esempio a quanto stanno facendo oltre 60 tra ricercatori e postdoc su Science Blog [scienceblogs.com].

Non si può dire, purtroppo, che in Italia - tranne rare eccezioni - ci sia ancora la stessa sensibilità nell'uso di questo strumento di comunicazione per la divulgazione scientifica.

Science segnala una nuova iniziativa partita quest'anno con l'AAAS (Advancing Science Serving Society) durante il suo Meeting annuale, tuttora in corso, organizzato dal 14 al 18 febbraio di quest'anno a Boston. I divulgatori scientifici si trasformeranno in "blogger" per spiegare cosa accade e quanto verrà esposto al convegno di quest'anno.


Il Blog, aggiornato fin dal primo giorno, accompagnerà il convegno per tutta la sua durata, con interviste, commenti e aneddoti interessanti.

Tra i tanti post, significativo quello di David Grimm, che segnala l'intervento del Prof. Jon Miller della Michigan State University.
In america, è ancora molto diffusa una errata credenza nella ideologia del creazionismo (un'inchiesta di Science dell'agosto scorso segnalava come addirittura il 40% della popolazione americana ancora abbia pregiudizi e stereotipi che la portano a non accettare le tesi scientifiche dell'evoluzione biologica degli esseri viventi).
L'intervento di Miller offre utili strumenti dialettici e pratici ai docenti per spiegare come inserire nei programmi scolastici una corretta informazione scientifica sull'evoluzione così come era stata a suo tempo studiata da Darwin e come nel corso di due secoli sia stata ripetutamente confermata da migliaia di esperimenti e prove in natura e in laboratorio.

Claudio Pasqua

.


Nessun commento: