mercoledì 25 luglio 2018

RAMONA PARENZAN: LA SCRITTRICE CHE INSEGNA AI BAMBINI IL VALORE DELLA MULTICULTURALITÀ

Attaccata perché difende nei suoi libri la multiculturalità e l'accoglienza. Leghisti e cattolici integralisti a caccia di streghe. 

RAMONA PARENZAN

Ramona Parenzan, nata a Bergamo nel 1973, insegnante di italiano lingua seconda, autrice di libri sulla multiculturalit. vive in realtà a Brescia.

Talentuosa autrice di libri per l'infanzia centrati soprattutto sulla multiculturalità, recentemente alla ribalta delle cronache per presunte accuse di ”stregoneria” da parte di una frangia cattolico-integralista, con tanto di annunciata interrogazione parlamentare da parte del neo senatore leghista Pillon

Accuse ovviamente surreali legate a un laboratorio per bambini che Ramona ha tenuto alle primarie di Calvagese (Brescia) a partire dal suo libro “Mariama e la balena. Storie e fiabe di richiedenti asilo politico”

A spiegarci in realtà cosa ha scatenato l'odio dei leghisti integralisti nei suoi confronti è lei stessa, sulla sua pagina Web: la difesa della multiculturalità. 
Sono una scrittrice e formatrice sui temi dell’intercultura e dell’adozione. Da anni insegno italiano come lingua seconda a minori e adulti migranti. La mia passione più grande è recitare fiabe dal mondo, cantando in varie lingue e curare libri collettivi con amici e amiche, scrittori e illustratori di differente provenienza geografica. Sono laureata in filosofia, amo il mare e sperimentare nuove forme di essere al mondo.

Libri come quelli di Ramona Parenzan sono "scomodi" a una frangia di estremisti che odiano il diverso. Son libri che suggeriscono ai più piccoli  di "sconfinare" insieme ai bambini tra lingue, storie e culture diverse. Per riconoscere le bellezze di un grande "foglio-mondo" che, al di là dei confini politici, accoglie e culla mille avventure meravigliose. La multicularturalità è il vero spauracchio con cui alcune ideologie spaventano i cittadini votanti. Paura per il diverso che non troverete mai nei libri densi di accoglienza e di amore per il prossimo nei libri dell'insegnante.  




IL MIGLIORE ANTIDOTO CONTO IL RAZZISMO DILAGANTE IN ITALIA? 
Compriamo e leggiamo i suoi libri insieme ai nostri bambini: cresceranno senza paura di un mondo che cambia, capiranno e apprezzeranno la multiculturalità.



"Mariama e la balena" è un denso viaggio di conoscenza del percorso diasporico che molti richiedenti asilo devono affrontare prima di arrivare in Italia.

Attraverso i loro racconti comprendiamo anche i loro sogni per il futuro, l'amore che hanno per il nostro paese, la bellezza delle loro fiabe tradizionali, un bagaglio invisibile che arricchisce la nostra cultura.

Fiabe e racconti sono materiale autentico, narrato in classe da alcuni studenti della curatrice Ramona Parenzan, persone richiedenti asilo politico e provenienti dal Mali, Gambia, Costa D'Avorio, Senegal, Nigeria, Ghana, Somalia, Pakistan, Afghanistan, Guinea, Sudan. Arricchito da 50 illustrazioni a pagina intera e da ricette culinarie dei luoghi. Età di lettura: da 6 anni.

Acquista il libro su Milena Edizioni
Acquista il libro su Amazon 



Il suo ultimo libro Vasca numero 4 è un romanzo che affronta varie tematiche: il problema degli sbarchi a Lampedusa, la difficoltà dei popoli stranieri ad ambientarsi in terre nuove, le tradizioni e culture di molti paesi, suggestivi riti religiosi fino ad arrivare al difficile rapporto tra genitori e figli, all’amore impossibile e ostacolato tra due donne, al sesso virtuale scambiato per sentimento e alla consapevolezza di quanto l’essere umano possa e debba ancora cambiare e migliorare.

La casa editrice Milena Edizioni

Milena Edizioni
è una casa editrice laica a favore dei diritti civili e di un'educazione cosciente e responsabile. Una casa editrice che dichiara come con la letteratura si possa ancora migliorare il mondo e il primo strumento di "comprensione" continui a essere il libro. Sono le idee che cambiano la storia e i libri sono scrigni di idee e pensieri. I libri rivelano la realtà laddove i media la camuffano, sono quelle voci fuori coro che non sanno adeguarsi, né accontentarsi. Leggere è la prima azione di chi si ribella.


Sono quattro le principali battaglie che la casa editrice persegue:

1. Contro l'omofobia: la sessualità e l'amore non seguono schemi, non possono essere educati o imposti. Si ha quindi solo il potere di ostacolarli, limitarli, disprezzarli, offenderli - come se in amore esistessero categorie e alcune di queste debbano essere messe al bando.

2. Contro la xenofobia e il razzismo: non può esistere un solo individuo che sia un peso o un periocolo per una nazione. La nazione è fatta dalle persone, qualsiasi sia la loro provenienza. Ogni straniero porta con sé la sua cultura e la sua dignità, anche se approda su un barcone.

3. Contro la politica: non esiste uno Stato che conti più di un uomo, non esite una legge che valga più di un'idea. Una nazione può essere governata anche senza politica - governare non significa comandare!

4. Educare i bambini: educare non vuol dire insegnare, ma fornire gli strumenti per poter scegliere cosa imparare.




Nessun commento: