martedì 9 ottobre 2018

AL VIA “GIOCHI DI INORTO" DELLA FONDAZIONE BONDUELLE PER SENSIBILIZZARE I PIÙ PICCOLI

La Fondazione Bonduelle porta - sabato 13 e domenica 14 ottobre presso la manifestazione cultural-enogastronomica “I Mondi di Carta” – il progetto “Giochi di inOrto”. Un’attività educativa ludica pensata per sensibilizzare i bambini sull’importanza del consumo di verdura e frutta – nel quadro di un’alimentazione sana ed equilibrata – attraverso attività mirate alla scoperta del gusto di non sprecare cibo e risorse. Riportiamo di seguito il comunicato stampa.



L’iscrizione è libera e viene aperta prima dell’inizio del gioco presso i Chiostri del Sant' Agostino (Piazzetta Winifred Terni de Gregorj, 5 – Crema). Disponibili ulteriori informazioni relativamente al festival sul sito ufficiale di “I Mondi di Carta”.

Dal 6 al 21 ottobre il comune lombardo ospita, quindi, incontri su cibo, cultura, arti performative, medicina e psicologia. In questa location è stato ideato “Giochi di inOrto” pensato proprio per avvicinare i più piccoli verso giuste pratiche di vita quotidiana e sane abitudini alimentari.

In queste due giornate i bambini tra i 5 e i 12 anni si mettono in gioco seguendo, attraverso diverse prove e domande, il percorso per raggiungere l’obiettivo finale: la creazione di un vero e proprio orto all’interno di un piccolo giardinetto recintato.

Oltre a rispondere alle domande, bisognerà superare delle prove pratiche. I giochi interattivi hanno, infatti, lo scopo di insegnare ai bambini e ai loro genitori diverse attività come la preparazione del terreno, la semina, la cura e il raccolto delle piantine. Insomma, un’occasione per sensibilizzare i bambini a mangiare le verdure e a un consumo consapevole.

Un progetto ideato e realizzato in Italia nel 2012 dalla Fondazione Bonduelle che - sin dal suo arrivo nel 2005 - ha promosso molte iniziative volte a promuovere un’alimentazione sana e sostenibile sul territorio nazionale. Un progetto consolidato, questo è infatti il sesto anno in cui “I Mondi di Carta” ospita “I Giochi di inOrto”.

“Conoscere il modo in cui il cibo arriva sulla tavola – afferma Laura Bettazzoli, Responsabile della Louis Bonduelle Foundation per l’Italia – e come questo possa non essere sprecato aiuterà a rendere i bambini dei futuri adulti consapevoli e rispettosi del mondo che li circonda. Da sempre siamo impegnati a sensibilizzare i più piccoli sull’importanza di integrare stabilmente le verdure nell’alimentazione quotidiana e in questo senso continueremo a muoverci.”

LOUIS BONDUELLE FOUNDATION

Nata in Francia nel 2004 e approdata in Italia dal febbraio 2005, è un istituzione senza scopo di lucro che dal 2005 si impegna concretamente in Italia per fare in modo che le verdure entrino a far parte del consumo quotidiano con iniziative utili, pratiche e originali.

La Fondazione si propone, come mission sociale, di favorire un’evoluzione sostenibile dei comportamenti alimentari, nel rispetto dell’umanità e del pianeta. Le attività sono, infatti, finalizzate a informare le popolazioni e sviluppare le conoscenze scientifiche, incoraggiandone anche l’applicazione sul campo.

Le tre principali azioni concrete della Fondazione:

  • Informazione e sensibilizzazione: elabora e diffonde informazioni mirate a contribuire all’evoluzione dei comportamenti quotidiani.
  • Sostegno alla ricerca: promuove la ricerca scientifica in varie discipline, con particolare focus nel campo medico e della nutrizione, per favorire il progresso nell’alimentazione sostenibile.
  • Azioni sul campo: sostiene azioni concrete portate avanti da attori locali, che si propongono di accompagnare i consumatori verso comportamenti alimentari sostenibili.

Nel corso degli anni ha dato vita a un intenso programma di attività mirate sul territorio, sostegno alla ricerca, campagne d'informazione e un sito web dedicato 

Nessun commento: