mercoledì 3 gennaio 2018

IL MIO È PIÙ GROSSO DEL TUO, E FUNZIONA!

#300passi è la nuova rubrica che in 300 parole tenta di descrivere il mondo 
Volete pubblicare 300 parole che cambieranno il mondo?  scriveteci


La retorica di Donald Trump contro Kim Jong-un ha ricominciato, coi toni provocatori cui tutti siamo abituati, attraverso i suoi rapidi comunicati su Twitter. 

Trump, sulla piattaforma di messaggistica, ha scritto  che il suo tasto per iniziare un attacco nucleare “è molto più grande” e “molto più potente” di quello di Kim Jong-un. Tradotto letteralmente il messaggio è stato il seguente

Il leader della Corea del Nord Kim Jong-un ha dichiarato che “Il pulsante per il nucleare è sempre sulla sua scrivania”. Qualcuno del suo impoverito e affamato regime lo informi per cortesia che ho anche io un pulsante per il nucleare, e che è molto più grande e potente del suo, e in più il mio pulsante funziona!

Trump ha indubbiamente una dotazione nucleare molto superiore rispetto a quella nordcoreana, per il momento ancora sperimentale e con chiare limitazioni tecnologiche. Potremmo però fare notare che una guerra termonucleare non è esattamente l’argomento più adatto per fare battute, soprattutto se a farle è il presidente degli Stati Uniti.

Come si prepara l’Italia nella malaugurata ipotesi che Kim Jong-Un o Trump dovessero iniziare il conflitto? Certo, direte, perderebbero tutti, ma pensiamo a quanto, al di là delle Alpi, la Svizzera investe ogni anno migliorando il suo sistema di difesa fatto di bunker anti-atomici, ed esercitazioni di evacuazione della popolazione.

Gli americani dal canto loro spiegano bene come operare, di chi sono le responsabilità e in che modo dovrebbero muoversi i corpi militari e di emergenza. Negli USA, dopo l’11 settembre, tutto è descritto minuziosamente e sotto la luce del Sole, con tanto di pagina Wikipedia dedicata.

E in Italia? Quanto ruota attorno al tema del nucleare e più in generale della Difesa nazionale è secretato. Gli italiani hanno cose più importanti di cui occuparsi: queste.

Nessun commento: