sabato 18 novembre 2017

IL PRIMO TRAPIANTO AL MONDO DI TESTA È REALTÀ?

A 200 anni dal giorno in cui la diciannovenne Mary Shelly diede, per la prima volta, vita alla Creatura di Frankenstein,  dettando così i canoni di un nuovo genere letterario, per la prima volta al mondo, almeno ufficialmente, è  stato eseguito un trapianto di testa su un cadavere. Avviene in Cina, con un intervento durato 18 ore, in cui sono stati connessi con successo la colonna vertebrale, i nervi e i vasi sanguigni. 

Dott. Sergio Canavero 

.
Lo ha annunciato, in una conferenza stampa a Vienna, il neurochirurgo italiano Sergio Canavero, spiegando che un'équipe dell'università medica di Harbin ha "realizzato il primo trapianto di testa umana" e affermando che un'operazione su un essere umano vivo potrebbe essere "imminente", si legge sul 'Telegraph' online. Il trapianto su cadavere è stato effettuato dal team guidato dal chirurgo Xiaoping Ren, che l'anno scorso ha trapiantato con successo una testa sul corpo di una scimmia. Il prossimo passo, ha spiegato Canavero, sarà lo scambio e il trapianto di testa da donatori in morte cerebrale. E questo è "l'ultimo step per il trapianto di testa per motivi medici, che è imminente"

Al momento non è stata ancora fissata una data certa, ma a quanto pare si prospetta che l’operazione potrà aver luogo entro i primi tre mesi del 2018. Precedentemente pianificato per la fine di quest’anno, il trapianto ha subito un rinvio a seguito della rinuncia di colui che fino ad oggi si era offerto come volontario, il russo Valery Spiridonov.

Nessun commento: