mercoledì 25 ottobre 2017

PRIMA CATTEDRA IN STORIA DELL’OMOSESSUALITÀ

È il primo corso nel suo genere quello in Storia dell'omosessualità che presto avrà il via a Torino, dove gli studenti del Dams potranno scegliere di frequentarlo durante l'anno accademico.
Un percorso che sarà curato da un docente a contratto, Maya De Leo, e che varrà sei crediti formativi.

Alan Turing



Il corso propone una storia culturale dell’omosessualità che ne ricostruisce le trasformazioni in età contemporanea (dalla fine del XVIII secolo al tempo presente) tra Europa e Stati Uniti, e si concentra sulla produzione culturale legata ai movimenti di liberazione omosessuale e più in generale all’attivismo LGBT+ e queer, si legge sul sito del Dams.

Giovedì 26 ottobre 2017, alle ore 12,00, nel Salone del Rettorato (Via Verdi, 8 - Torino), il Rettore dell’Università di Torino, Gianmaria Ajani presenterà alla stampa la prima cattedra in Storia dell’Omosessualità, in programma per l’A.A. 2017/2018 attivata per il corso triennale in Dams - Dipartimento di Studi Umanistici e disponibile come esame a scelta per l’intero Ateneo.

Partecipano:

Marco Giusta, Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Torino
Antonio Pizzo, Promotore del corso e Docente di storia dello spettacolo
Silvia Giorcelli, Docente di Storia romana, ex Presidente CUG
Chiara Ghisleri, Docente di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni, Presidente CUG
Bruno Maida, Docente di Storia contemporanea
Maya De Leo, Docente a contratto Storia dell’Omosessualità

Nessun commento: