lunedì 2 ottobre 2017

MORTO A 51 ANNI VLADIMIR VOEVODSKY, MEDAGLIA FIELDS

Sono passati poco più di due mesi dal lutto per la Medaglia Fields Maryam Mirzakhani che il mondo scientifico viene scosso da un'altra grave perdita: è morto infatti improvvisamente pochi gioni fa, il 30 settembre, all’età di 51 anni il matematico russo Vladimir Voevodsky: l’annuncio della scomparsa è stato dato dall’Institute for Advanced Study dell’Università di Princeton, dove era docente presso la School of Mathematics.

Vladimir Voevodsky
Nel 2002 gli era stata assegnata la prestigiosa Medaglia Fields per lo sviluppo di una nuova teoria cosmologica per le varietà algebriche.

Nato a Mosca il 4 giugno 1966, si è laureato nel 1989 all’Università di Mosca e, nel 1992 ha conseguito il dottorato alla Harvard University, negli Stati Uniti; successivamente è divenuto professore all’Institute of Advanced Study di Princeton.

COSA È LA MEDAGLIA FIELDS? 

Siccome è probabile che la maggior parte degli italiani (escludendo i nostri regolari lettori) non sappia cosa sia la medaglia Fields, ecco un piccolo promemoria.

Il confronto con il Premio Nobel fatta spesso dalla stampa non specializzata non è del tutto corretto: vincere la medaglia Fields per meriti scientifici è di gran lunga più difficile del Premio Nobel.

Infatti: 

Viene consegnata ogni 4 anni (e non ogni anno come il Nobel) e normalmente a non più di due persone (massimo 4).

È un premio rivolto ai "giovani": viene infatti consegnato solo a chi ha meno di 40 anni
Quest'ultima regola fa del premio un riconoscimento con un utilità sociale molto più ampia: infatti è un premio che incentiva un "giovane" al culmine della sua carriera e non viene (come nel caso del Nobel) consegnato a chi è normalmente al termine della vita, premiando la "carriera".

Anche iconograficamente, la medaglia Nobel "guarda indietro, al passato", alla storia di un ricercatore... salvo ovviamente poche eccezioni.

La medaglia Nobel guarda "indietro"
La medaglia Fields invece guarda verso destra,  è il senso della scrittura secondo la nostra cultura, guarda avanti, guarda al futuro: un ricercatore, a 40 anni, ha ancora una vita promettente. Se hai più di 40 anni non potrai mai ottenere la medaglia Fields, il Nobel invece si.

La medaglia Nobel guarda "avanti"



Ecco altre informazioni sul premio Fields:
  • L'ideatore della medaglia Field era un matematico canadese: John Charles Fields
  • Un premio di 15.000 dollari canadesi è aggiudicato con ogni medaglia Fields. Ma il riconoscimento più grande per un matematico è la fama mondiale che lo fa diventare immediatamente "esclusivo". 
  • La medaglia è d'oro con inciso il volto di Archimede e una sua citazione: « Transire suum pectus mundoque potiri. Sul retro è incisa la seguente iscrizione:« Congregati ex toto orbe mathematici ob scripta insignia tribuere.» i matematici qui riuniti da ogni parte del mondo rendono omaggio all'eccellente lavoro.
  • Il premio, da oltre 70 anni a questa parte, è stato assegnato solo una voltra a una donna, la matematica iraniana Maryam Mirzakhani, morta di cancro a 40 anni nel 2017.
  • L’unico italiano ad aver vinto la medaglia Fields è stato Enrico Bombieri
  • La leggenda che afferma che Alfred Nobel non volle assegnare alcun riconoscimento ai matematici poiché uno di essi, che si sarebbe senza dubbio aggiudicato questo merito, era l'amante della moglie dello stesso Nobel non ha fondo di verità (Nobel era scapolo).
  • Il premio è stato rifiutato una volta sola dal russo Grigori Perelman nel 2006, causando enorme scalpore in tutto il mondo.

2 commenti:

Giovanni Sambin ha detto...

Attenzione: nel 2014 è stata data una medaglia Fields a Maryam Mirzakhani, una matematica iraniana, anch'essa purtroppo deceduta recentemente.

Anonimo ha detto...

Da dove avete tirato fuori la storia della teoria "cosmologica"? Voevodsky era un matematico, non un astrofisico! Casomai si tratta di teoria *coomologica* che è ben diverso! Chi ha scritto l'articolo poteva informarsi meglio ed essere mono superficiale!