domenica 1 ottobre 2017

CELLULE STAMINALI: MITO O REALTÀ

All’interno del festival scientifico Bergamo Scienza, un convegno  giovedì 12 ottobre 2017 per fare luce sulle sfide e sulle opportunità della medicina rigenerativa.


Le cellule staminali sono la chiave della medicina del futuro? Quali i rischi correlati? Quali i reali benefici nel loro utilizzo? Avis Comunale Bergamo, in occasione del Festival Bergamo Scienza, propone una riflessione sugli impieghi attuali e sulle potenzialità ancora inesplorate delle cellule staminali organizzando giovedì 12 ottobre alle ore 8.30 presso l’Auditorium del Liceo Scientifico Mascheroni, in via Alberico da Rosciate a Bergamo, il convegno «Cellule staminali: mito o realtà?».

A confrontarsi sulla natura biologica, sulle caratteristiche funzionali e sui possibili impieghi delle cellule staminali, alla luce di indicazioni cliniche consolidate, saranno gli esperti dott. Martino Introna, specialista in Allergologia e Immunologia Clinica presso l’Università degli Studi di Bari e responsabile Scientifico del Laboratorio di Terapia Cellulare “G. Lanzani” della USC di Ematologia dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo, e dott. Federico Lussana, dirigente medico di I° livello nell'Unità di Ematologia dell’ASST Papa Giovanni XXIII, specializzato in trapianto di cellule staminali emopoietiche e nella cura di leucemie e linfomi.

Con la moderazione del dott. Giorgio Severgnini, endocrinologo presso ASST Est Bolognini di Seriate (BG), i relatori discuteranno, dati alla mano, delle opzioni terapeutiche attuabili per specifiche patologie. Come noto, infatti, per quanto la ricerca sulle cellule staminali, sia adulte che embrionali, sia uno dei settori più promettenti nel campo della medicina per la cura di malattie che oggi non lasciano speranza di vita, il loro utilizzo genera da sempre accesi dibattiti di carattere medico ed etico. 
«È un tema tanto promettente, quanto complesso, sul quale intendiamo riflettere cogliendo l’occasione del Festival Bergamo Scienza, momento perfetto per chiedere a giovani e adulti di confrontarsi con scientificità e onestà intellettuale su questo argomento. Per altro, l’appuntamento è motivo di orgoglio per noi di Avis Bergamo perché ci porta direttamente in una scuola dove potremo parlare con tanti ragazzi, contando sulla collaborazione di professionisti esperti. Potremo fare insieme informazione scientifica e sociale, rendendo partecipe tutta la comunità rispetto a tematiche che solitamente risultano troppo distanti e spesso poco comprensibili. Anche questa è una mission di Avis» - ha anticipato il presidente di Avis Comunale Bergamo, Roberto Guerini.

Al convegno si potrà partecipare previa prenotazione. L’apertura alle prenotazioni saranno disponibili 5 giorni prima dell’evento.

Nessun commento: