lunedì 25 settembre 2017

BONUS CULTURA: 500 EURO ANCHE AI RAGAZZI NATI NEL 1999

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 18 settembre dei criteri di utilizzo della carta elettronica è stato ufficialmente sbloccato il programma 18App, ovvero il bonus cultura da 500 euro, anche per i nati nel 1999. 


Il regolamento del bonus cultura da 500 euro è stato ampliato anche ai nati nel 1999 per effetto del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 agosto 2017, n. 136 che ne regola i requisiti e le modalità di fruizione. Dal 19 settembre 2017, i nati nel 1999 (che compiono quindi 18 anni entro il 31 dicembre 2017) possono iscriversi sulla piattaforma 18App per richiedere e usufruire del bonus cultura.

Con il ritorno sui banchi di scuola riparte anche la carta del docente, il bonus da 500 euro dedicato agli insegnanti di ruolo degli istituti scolastici. Dal 14 settembre è infatti stata riattivata la piattaforma tramite cui i docenti possono richiedere la carta elettronica introdotta con la riforma della 'Buona scuola' per la loro formazione e il loro aggiornamento professionale. Come funziona?

Per prima cosa i docenti, per usufruire del bonus, devono richiedere l'attribuzione dell'identità digitale (credenziali Spid), rivolgendosi a Infocert, Poste Italiane, Sielte o Tim. I quattro soggetti (che vengono chiamati Identity Provider) offrono diverse modalità di richiesta. Basta andare su Spid.gov.it/richiedi-spid per trovare tutte le informazioni aggiornate su dove e come richiedere le credenziali Spid.

Con l'identità digitale si può così accedere alla piattaforma informatica dedicata cartadeldocente.istruzione.ite iniziare a creare buoni elettronici fino a 500 euro. Ad ogni beneficiario è infatti attribuita una Carta elettronica utilizzabile, attraverso buoni di spesa, presso le strutture inserite in un apposito elenco di esercenti fisici e online che aderiscono all'iniziativa.

I buoni di spesa sono quindi generati dal beneficiario, che deve inserire i dati richiesti sulla piattaforma elettronica; quando l'esercizio commerciale o il luogo culturale accreditato accetta il voucher si riduce il credito disponibile. Nell'area autenticata dell'applicazione web può essere sempre controllato lo stato del bonus docenti verificando l'importo residuo a disposizione per ulteriori acquisti e l'elenco dei buoni prenotati e validati.




Come riporta La Repubblica, però, il Bonus Cultura attira solo il 61% del primo giro - la classe '98 - l'ha richiesto (poco più di 351 mila ragazzi). Sono avanzati 114 milioni su 290 milioni stanziati.

E dei bonus prenotati, la metà sono ancora da spendere: circa 90 milioni di euro. Hanno ancora tre mesi per farlo, a un ritmo medio di un milione di euro al giorno. Tra università e Natale non dovrebbero esserci particolari problemi. Ma molti giovanissimi attendevano il decreto sul bonus gemello per quelli del '99, così da puntare sulla musica, dallo streaming agli album digitali. Niente compact disc, dovranno ripiegare su libri e cinema, di gran lunga le scelte più gradite (77% e 18%).

Nessun commento: