venerdì 14 luglio 2017

QUOTIDIANO EUROPEO: L'EUROPA IN UN MAGAZINE

Il web magazine quotidianoeuropeo.it è una rivista dedicata a tutti coloro che sono interessati a scoprire cosa accade in Europa, scoprendo nuove opportunità di lavoro, di formazione o di scambio culturale, che come semplice turismo. Di conseguenza chiunque, studenti, giovani, imprenditori o manager troverà notizie sull’Europa di proprio interesse, inserendosi quindi sulla traccia aperta da Europa Quotidiano.

Nato con l’obiettivo di diffondere una maggiore consapevolezza riguardo ai paesi europei con interviste da paesi anche meno conosciuti come Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Lettonia, Lituania, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, ecc, intende far conoscere paesi che altrimenti vengono ignorati dai mezzi di comunicazione. 

Fra le categorie che susciteranno sicuramente maggiore interesse troviamo quella relativa alle offerte di lavoro in altri paesi europei, dove saranno pubblicati annunci di lavoro da parte di aziende presenti in tutta Europa e che non limitano la ricerca al territorio della propria nazione. Allo stesso modo sarà dato ampio spazio ai bandi europei per l’investimento industriale che, molto spesso, richiedono la collaborazione di aziende e progetti in vari paesi dell’Unione. Ovviamente sarà dato spazio alla Brexit e alle sue conseguenze per la circolazione di investimenti, merci e persone da e verso il Regno Unito. 

Ogni argomento che riguarda l’Europa e i paesi europei sarà trattato dalla redazione di Quotidiano Europeo, che si avvarrà anche della consulenza di economisti, giornalisti dei paesi di riferimento, imprenditori, insegnanti ed educatori per poter approfondire al meglio le differenze fra l’Italia e gli altri paesi dell’Unione Europea. 


Parleremo di Brexit: per il momento il Regno Unito resta membro a pieno titolo dell'UE, con tutti i diritti e doveri che ne conseguono.


E ci saranno articoli su ciascuno dei paesi membri: Austria,  Lituania, Belgio, Lussemburgo, Bulgaria, Malta, Cipro, Paesi Bassi, Croazia, Polonia, Danimarca, Portogallo, Estonia, Regno Unito, Finlandia, Repubblica Ceca, Francia, Romania, Germania, Slovacchia, Grecia, Slovenia, Irlanda, Spagna, Italia,  Svezia, Lettonia e Ungheria.

Il sito tratterà di politica monetaria, una delle principali attività dei governi e delle autorità pubbliche. Ma vedremo come attraverso gli strumenti economici potremo intervenire nel controllo dell’inflazione, degli acquisti, del credito, dell'investimento e del risparmio.

Desiderate aprire un’attività all’estero, ma dove? Investire in Paesi stranieri può essere un rischio che, se ben ponderato, può portare a buoni risultati. Avviare un business di successo, però, non è mai una cosa facile e vanno valutati tutti i presupposti prima di aprire in una realtà di cui si conosce poco o niente. Il Magazine tratterà questo e altri argomenti. 

Nonostante i proclami della politica, per noi comuni cittadini non sempre le cose vanno alla grande e, in un mondo globalizzato come quello attuale, guardarsi intorno diventa molto più che un desiderio destinato a restare tale.



Nessun commento: