martedì 9 maggio 2017

FAMELAB ITALIA 2017: FINALE NAZIONALE A ROMA

Giunge a conclusione l’edizione italiana 2017 del talent show della scienza per giovani ricercatori con la passione della comunicazione: i 20 vincitori delle fasi regionali (13 ragazzi e 7 ragazze provenienti da università e centri di ricerca di dieci città italiane) arrivano a Roma per la finale che decreterà il famelabber che rappresenterà l’Italia nel contest mondiale a Cheltenham.

Fotografia di repertorio. Credits: Marco Giugliarelli 


In programma venerdì prossimo 12 maggio a Roma presso l’Auditorium Parco della Musica a partire dalle ore 9.00 in sala Petrassi la finale nazionale di FameLab Italia, la gara di comunicazione tra giovani ricercatori che condividono col grande pubblico la passione per la ricerca e la bellezza della scienza. 

La gara coordinata dal 2012 da Psiquadro e realizzata in collaborazione con il British Council Italia ha coinvolto per la prima volta 10 città da nord a sud della penisola coinvolgendo 60 istituzioni tra Università, Centri di Ricerca Nazionali, Comuni, Associazioni per la promozione della cultura scientifica e società di comunicazione della ricerca, oltre che musei e centri della scienza. Un’impresa corale che presenta a Roma 20 giovani ricercatori finalisti del percorso di selezione che si sfideranno nella finale di venerdì inserita nell’ambito del National Geographic Festival delle Scienze e realizzata in collaborazione con l’istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’Istituto Nazionale di Astrofisica oltre che alla collaborazione con Rai Cultura

Un programma serrato, quello di venerdì 12, nel quale le presentazioni dei 20 finalisti che spazieranno dalla medicina all’astrofisica, si alterneranno ad approfondimenti culturali e artistici. La finale, presentata dal professionista del teatro d’improvvisazione Tiziano Storti, avrà inizio alle 9.00 con la prima batteria di sette concorrenti, proseguirà con il primo intermezzo alle ore 10.00 dal titolo: “Astronomia e dialetti della mente” a cura dello scienziato e artista Angelo Adamo dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. Si riparte subito con la seconda batteria di sette concorrenti incalzati dalle lancette e dal botta e risposta con la giuria di esperti composta da: Marco Cattaneo (direttore della rivista Le Scienze e di National Geographic Italia), Anna di Ciaccio, (direttore della sezione INFN di Roma Tor Vergata e ricercatrice dell’esperimento ATLAS), Patrizia Brigidi (Università di Bologna, delegata del rettore alla ricerca europea), Francesco Lancia (attore e autore radio-televisivo); una seconda pausa accompagna il pubblico alla scoperta di luce, materia e gravità con le animazioni della “Fisica da Cartoon” realizzate a cura dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. L’ultima batteria di 6 concorrenti chiude la serie di presentazioni e mentre la giuria si ritira per deliberare il pubblico rimarrà letteralmente stregato dagli esperimenti di prestidigitazione, illusionismo e mentalismo dell’Andrea Paris Magic Show. 




A fine mattina si conoscerà finalmente il campione FameLab Italia 2017 che a giugno sfiderà altri 29 campioni provenienti da tutto il mondo nella finale internazionale del Cheltenham Science Festival nel Regno Unito. Famelab è infatti un concorso internazionale che ha come obiettivo quello di ispirare, motivare e sviluppare le capacità dei giovani ricercatori a coinvolgere il pubblico sui temi della ricerca scientifica e tecnologica. 

Questi i nomi dei ricercatori che si sfideranno in gara a Roma presentando a voce un argomento scientifico in soli tre minuti: Francesca Raffaelli, Sara Ruschioni, Eugenio Redolfi Riva, Matteo Bachetti, Luca Vanella, Riccardo Giovanni Urso, Andrés Arias Rodríguez, Giovanni Francesco Ciani, Filippo Piccinini, Giulia Melchiorre, Giuliana Galati, Giorgio Boccarella, Agnese Sonato, Alessandra Lodi, Gabriele Scattini, Stefano Lia, Emanuele Quaranta, Stefano Camera, Ilaria Persico, Tiziano Suran.

Fotografie di repertorio. Credits: Marco Giugliarelli 

Nessun commento: