lunedì 27 febbraio 2017

NASCE IL CENTRO ARNOLD-REGGE PER L'ALGEBRA, LA GEOMETRIA E LA FISICA

È stato inaugurato quest’oggi, lunedì 27 febbraio, il Centro Arnold-Regge per l'Algebra, la Geometria e la Fisica, un laboratorio all’avanguardia per gli studi scientifici avanzati alla frontiera tra Fisica Teorica e Matematica, e un centro di attrazione per giovani talenti.
Nato grazie alla convenzione siglata da Università di Torino e Università del Piemonte Orientale, il Centro ha sede presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Torino; coinvolge ricercatori dei due atenei e presenta un Advisory Panel composto da circa 30 noti scienziati di alto profilo scientifico, per la maggior parte italiani e russi. 


Il Centro è dedicato alla memoria di Tullio Regge, celebre fisico e matematico attivo all’Università di Torino, e del matematico russo Vladimir Arnold: due personalità che diedero eccezionali e originali contributi ad Algebra, Geometria e Fisica Teorica e che hanno influenzato le generazioni successive di scienziati.
Lo studio di Fisica Teorica e Matematica costituisce la base per lo sviluppo anche di scienze applicate in ambito di chimica e biochimica, ingegneria civile, elettronica, informatica, astronomia e geologia. 


Tullio Regge nasce nel 1931 e si forma all’Università di Torino, di cui divenne in seguito docente. Nel 1963 divenne membro della Princeton University, dove risiedette per circa un ventennio. Negli ultimi trent’anni della sua vita ritornò a Torino, prima all’Università, poi al Politecnico, e fu una notissima figura pubblica in Italia e in Europa, del cui Parlamento fu anche membro per un’intera legislatura.  
Vladimir Arnold è un matematico russo, la cui attività si trasferì, nell’ultimo ventennio della sua vita, principalmente in Francia. Insigniti entrambi di importantissimi riconoscimenti, Arnold e Regge condividono l’onore del prestigiosissimo Premio Heinemann per la Fisica Matematica, ricevuto da Regge nel 1964 e da Arnold nel 2001.

Il Centro Arnold-Regge è stato creato per fornire un nuovo ambiente di ricerca dove alti scienziati e giovani borsisti post-dottorato possano lavorare insieme su fisica e matematica e, al contempo, per favorire lo scambio tra scienziati italiani, russi e di altri paesi attivi nei settori dell’Algebra, della Geometria e delle Fisica Teorica, promuovere la collaborazione scientifica, organizzare workshop e conferenze congiunte, attrarre a Torino visiting professor internazionali e giovani scienziati di talento. 

Il team di lavoro comprende una selezione di scienziati di alto livello, 5 ricercatori post-dottorato con borse di studio biennali, 12 specialisti sui temi affrontati provenienti da Università di Torino, Università del Piemonte Orientale, Politecnico di Torino e dall’INFN.
Le attività del Centro inizieranno a settembre-ottobre 2017 e sono finanziate da sponsor privati sensibili ai temi dello sviluppo scientifico, culturale ed economico: una particolarità per un centro che persegue studi teorici e non di scienze applicate.
L’influenza di Tullio Regge su Fisica e Matematica in Piemonte ha portato alla creazione, negli ultimi anni, di un gruppo scientifico molto forte, con un deciso impegno verso l’Algebra, la Geometria e la Fisica Teorica, che costituisce una Scuola di Studi Avanzati, riconosciuta internazionalmente, nella Supergravità e nelle Superstringhe, con applicazioni a Cosmologia, Buchi Neri, Teorie Unificate, corrispondenza Gauge/Gravità, Teorie Quantistiche Integrabili.

L’Università di Torino da anni collabora con la Russia nell’ambito della ricerca fin dagli anni ’70. Tullio Regge stesso era ben conosciuto in Russia e visitò il paese diverse volte.
Domani, martedì 28 febbraio, sarà dedicata a Tullio Regge l’Aula Magna del Dipartimento di Fisica dell’Università di Torino; il 1° marzo i lavori si sposteranno ad Alessandria, presso il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica dell’Università del Piemonte Orientale; il workshop sui temi del Centro si concluderà il 2 marzo con una lezione aperta di Eugenio Coccia al Teatro Colosseo di Torino.
Per info: 

Nessun commento: