mercoledì 18 gennaio 2017

LE SCUOLE DI ECCELLENZA ITALIANE RIUNITE A TORINO

Direttori, studenti e MIUR insieme per un confronto su Accreditamento e valorizzazione del merito.

.

Affiancano e integrano il percorso universitario con una formazione interdisciplinare di altissimo livello, selezionano e riuniscono studenti eccellenti per poi riconoscerne e premiarne il merito con borse di studio e altri benefits, tra cui il posto nei collegi universitari. Sono le Scuole di Eccellenza italiane, una rete che riunisce le Scuole di alta formazione universitaria di Torino, Padova, Venezia, Udine, Bologna, Roma, Macerata, Lecce e Catania.

Il 23 gennaio saranno tutte riunite a Torino, ospiti della SSST, la Scuola di Studi Superiori Ferdinando Rossi dell’Università di Torino, per un incontro tra i Direttori e i rappresentanti degli studenti delle Scuole. All’incontro, aperto dal saluto di benvenuto del Rettore Gianmaria Ajani, partecipano in qualità di invitati il Dr. Daniele Livon, della Direzione Generale del MIUR e il Prof. Francesco Profumo, Presidente della Compagnia di San Paolo, il primo Ministro dell'Università ad aver introdotto una normativa in materia [il D.M. 24/04/2013 n°338 disciplina le caratteristiche per l’Accreditamento Iniziale e Periodico (triennale) delle Scuole Superiori, rilasciato dal Ministero (MIUR), su richiesta degli Atenei interessati, in seguito a procedura di valutazione attribuita all’ANVUR].

Un evento importante perché riunisce tutte le Scuole e il Ministero in un tavolo di confronto sull'Accreditamento ministeriale delle Scuole di Eccellenza, un tema di estremo rilievo che - dopo le prime norme emanate dall’allora Ministro Profumo - non ha trovato seguito.

Un’occasione per riflettere e discutere di valorizzazione del merito - degli studenti, delle Scuole e del corpo docente – e fare il punto sulla situazione italiana di Scuole e Collegi, che proprio nel merito e nell’eccellenza trovano il loro principio ispiratore.


La rete delle Scuole di eccellenza in Italia:


La SSST Ferdinando Rossi si avvale del sostegno di MIUR e Compagnia di San Paolo


Nessun commento: